Resta sempre aggiornato e seguici sui social, clicca "Mi Piace"

#Agrigento. Duplice tentivo di omicidio a Licata, arrestato 47enne

CANTAVENERA_GIUSEPPE_

Ieri pomeriggio,  a Licata, Giuseppe Cantavenera spara contro due uomini per futili motivi. L’uomo è stato arrestato, mentre i feriti sono stati accompagnati all’ospedale San Giacomo d’Altopasso.

Intorno alle ore 17 e 15, il carpentiere 47enne in via Leonardo da Vinci, proprio fuori di casa sua, ha esploso otto colpi di pistola semiautomatica calibro 7,65 browning, regolarmente detenuta, contro un trentenne e un quarantacinquenne  (di cui sono state rese note solo le iniziali I.B. e  A.B.), per futili motivi connessi a dissidi di natura privata.

Immediatamente gli agenti del Commissariato di Polizia, insieme ai carabinieri, so no intervenuti e hanno arrestato il

carpentiere.

Durante l’arresto ci sono stati attimi di tensione quando una folla inferocita ha tentato di linciare il carpentiere. Per sottrarre l’uomo alla folla un carabiniere ha riportato traumi contusivi con prognosi di 8 giorni.

Dopo le formalità di rito, l’arrestato è stato accompagnato presso le camere di sicurezza della Questura di Agrigento, a disposizione dell’Autorità Giudiziaria. L’uomo dovrà rispondere di tentato duplice omicidio e porto abusivo in luogo pubblico di armi e munizioni comuni da sparo.

Le due vittime, entrambi licatesi disoccupati, sono stati colpiti rispettivamente da due e tre colpi d’arma da fuoco. Al 45enne è stata riscontrata una frattura scomposta e frammentaria al femore e ne avrà per 45 giorni, come il trentenne ferito al torace e all’addome.

Antonio Maimone

Laureato in giornalismo all'Università di Messina. Ha sempre avuto la passione per il calcio e per lo sport in generale. Ha collaborato con diverse redazioni sportive e per Sicilians vi porterà all'interno di tutte le realtà sportive locali e regionali, facendo ogni tanto qualche passaggio in cronaca.