Resta sempre aggiornato e seguici sui social, clicca "Mi Piace"

A.C.R. Messina a un passo dalla Lega Pro

Creato l’orizzonte d’attesa nelle due giornate precedenti, finalmente domani la certezza matematica della promozione in Lega Pro.

L’A.C.R. Messina disputerà allo stadio “San Filippo” la sua ultima gara dilettantistica contro una Nissa già retrocessa, cui il tecnico Gaetano Catalano opporrà tuttavia l’undici delle migliori occasioni.

Con buone probabilità quello stesso che ha caparbiamente cercato la vittoria nel big match del 21 aprile, quando i giochi si sarebbero potuti concludere se non fosse stata annullata ai peloritani la rete di capitan Corona.

Una partita, quella di domani, da chiudere in fretta. E da amministrare poi.

Convocata l’intera rosa al termine della rifinitura mattutina. I portieri Lagomarsini, Cuda, Mangini, i difensori Caiazzo, Caldore, Chiavaro, Cucinotta, Di Stefano, Ignoffo, Leo, Quintoni,

i centrocampisti Bucolo, Cicatiello, Comegna, Guerriera, Maiorano, Romano, Savanarola, gli attaccanti Chiaria, Cocuzza, Corona, Ferreira, Parachì.

Calcio d’inizio alle 15. Dirigerà la gara Magrini della sezione Aia di Città di Castello. Si preannuncia uno scenario paragonabile a quello del 21 aprile. La promozione sarà pure in tasca ma il pubblico è giusto renda merito ai protagonisti di una scalata attesa cinque anni.

La rosa costituita per il salto di categoria e interamente convocata per l’ultima giornata di campionato si appresta a centrare l’obiettivo sotto lo sguardo dei propri sostenitori. Basterebbe un punto, ma non è escluso si voglia chiudere in bellezza un’indimenticabile stagione di calcio. Pur sempre nel rispetto della giovane avversaria.

E chissà che uno scampolo di gara non tocchi ad Agatino Chiavaro. Nello scenario più bello. Nella giornata conclusiva di una stagione affrontata a denti stretti da un gruppo che non ha mai perso di vista la meta.