Resta sempre aggiornato e seguici sui social, clicca "Mi Piace"

9 settembre 13.15 Sciopero generale, botta e risposta tra Cgil e Cisl e Uil

“Comprendiamo il nervosismo dei Segretari Generali delle  Funzione Pubbliche  si avvicinano le elezioni delle rappresentanze unitarie sindacali . Non potranno non chiedersi   quanti lavoratori si renderanno disponibili a dare il voto ad organizzazioni sindacali che   hanno firmato accordi al ribasso con questo governo”. Questo è il commento  di Clara Crocè Segretario generale della FP CGIL e di Giovanni Millimaggi Segretario organizzativo della CGIL di seguito  alle sconcertanti e ridicole  dichiarazioni rese da CISL e Uil del pubblico impiego. Le  campagne denigratorie e  le  offese rivolte   ai lavoratori che hanno rinunciato a una parte della retribuzione per affermare che lo sciopero non è mai inutile , non rafforzano il movimento sindacale.

I Segretari di CISL e UIL FP , farebbero bene a rivolgersi direttamente alla loro base ,per conoscere “quali dei loro delegati abbiano partecipato allo sciopero della CGIL” così potranno rendersi conto del  malumore che serpeggia tra i lavoratori del pubblico impiego . Se ciò dovesse risultare una fatica per i due sindacalisti , suggeriamo di collegarsi nella pagina di faceboock  e visionare il video  sullo sciopero realizzato dalla fpcgilmessina.

  Invece di occuparsi dei problemi dei lavoratori, Cisl e UIL FP sprecano le

loro energie praticando lo sport della “caccia agli scioperanti”. Mentre il 22 di agosto la funzione pubblica CGIL presidiava tutte le Prefetture d’Italia manifestando contro la manovra governativa  i Segretari di CISL e Uil preferivano godersi le ferie agostane.

Decidendo di dare qualche timido e tardivo  segnale di dissenso dopo che essersi resi  conto di rischiare un reale isolamento dal resto del Paese che manifestava  rabbia e insofferenza ..

I Segretari di CISL e UIL FP  di Messina sembrano i replicanti dei Ministri Brunetta e Sacconi ,  offendono i lavoratori e alimentano odio antisindacale,  non  avendo altri  argomenti per giustificare  i loro comportamenti  e  gli accordi sottoscritti senza la CGIL, conseguenti agli incontri segreti e alle piacevoli cene ad Arcore ,come riferito dalla gran parte della stampa nazionale.

Stupiscono , infine , le dichiarazioni  del Segretario della Uil , a livello nazionale minacciano lo sciopero del pubblico impiego  ,salvo poi criticare  quello della CGIL ,definendolo inutile. Noi al contrario di CISL e Uil auguriamo una buona riuscita dello sciopero che certamente sarebbe  stato auspicabile farlo insieme . Noi promettiamo , non forniremo dati e statistiche  e non “daremo i numeri”.   Perche’ noi siamo la CGIL. La storia siamo noi …..nessuno si offenda.