Resta sempre aggiornato e seguici sui social, clicca "Mi Piace"

8 ottobre 11.52 Martedì consegna degli attestati di benemerenza a Martello e Musolino

Il comandante della Capitaneria di Porto Antonio Musolino

Martedì alle 11 il commissario straordinario Luigi Croce consegnerà attestati di Civica Benemerenza al personale della Guardia Costiera ed ai comandanti Nunzio Martello e Antonio Musolino. I provvedimenti, deliberati ad agosto scorso, evidenziano tra l’altro il ringraziamento per la collaborazione che il Comune di Messina ha ricevuto negli ultimi anni dalla Guardia costiera di Messina ed in particolare la stretta collaborazione per le commemorazioni legate al centenario del Sisma del 1908, e la nascita, all’interno della base del distaccamento della Marina militare a San Raineri, della sede del Centro nazionale di formazione Vtmis (Vessel Traffic Management and Information System), sistema di sicurezza radar per il monitoraggio ed il controllo del traffico marittimo.

Per il comandante Nunzio Martello, durante il periodo di suo comando, dal settembre 2009 al settembre 2010, è sottolineata invece l’azione determinante contro l’abusivismo demaniale, restituendo alla libera fruizione circa 2 chilometri di litorale, deturpato da baracche e costruzioni abusive. Con altrettanta determinazione e competenza la Guardia Costiera in tale periodo si è distinta in modo più che encomiabile, insieme a tutte le Istituzioni impegnate sul campo, nelle operazioni conseguenti alla disastrosa alluvione dell’ottobre 2009, che ha colpito dolorosamente i centri del messinese.

Per l’attuale comandante Antonio Musolino, l’Amministrazione comunale ha evidenziato la valida interlocuzione nell’opera di recupero del lungomare del Ringo e dell’azione di riappropriazione del fronte mare di Maregrosso; ma anche nell’azione di controllo sulle spiagge, per le attività balneari e quelle ittiche e continuando poi a garantire la funzionalità del secondo approdo di Tremestieri.

Il Corpo della Guardia Costiera è parte integrante della Marina Militare perché fin dalla sua nascita, 147 anni fa, a soli 4 anni dalla costituzione della Marina unitaria, è stato articolato sul modello della Forza Armata, fino a fondersi con essa nel 1923.