Resta sempre aggiornato e seguici sui social, clicca "Mi Piace"

8 marzo 09.21 Giornata della Donna, proiezione del film “We want sex” e poi un dibattito

La storia vera, in chiave brillante, di una battaglia la femminile per la parità salariale è il modo con cui il comitato “Se non ora quando” di Messina ha scelto per celebrare l’8 marzo, Giornata internazionale della donna.

Oggi alle 17.30, al cinema Sala Visconti di via S. Filippo Bianchi, verrà proiettato – ingresso libero fino ad esaurimento posti- il film “We want sex” che racconta la storia vera di un gruppo di operaie della Ford che nell’Inghilterra del 1968 lottò per la parità salariale e per i propri diritti.

“Non a caso- spiegano dal comitato-, il sottotitolo del film è Cambieremo il mondo. Troppo spesso infatti si dimentica che l’8 marzo serve a ricordare quante lotte si sono dovute fare per ottenere il rispetto dei più elementari diritti delle lavoratrici, la sicurezza, una retribuzione adeguata ancor prima che uguale a quella degli uomini, la tutela della maternità”.

In Italia solo nel 1977 si sancì per legge la parità retributiva e ancora oggi siamo al 74esimo posto su 132 Paesi in tema di eguaglianza fra uomini e donne, e crolliamo al 121esimo se si guarda ai salari, a parità di lavoro. La crisi ha solo peggiorato questi dati.

La proiezione del film sarà seguita da una Tavola rotonda sui temi –chiave del film e su quelli del movimento Se non ora quando, che sarà moderata dalla giornalista Gisella Cicciò e alla quale prenderanno parte Suor Marilena Mercurio (organizzatrice manifestazione 13 febbraio a Barcellona Pozzo di Gotto), Irene Falconieri (del comitato di Scaletta Zanclea, ricercatrice universitaria), Daniela Bonanzinga (libraia). La Tavola rotonda proseguirà con interventi dal pubblico.