Resta sempre aggiornato e seguici sui social, clicca "Mi Piace"

8 febbraio 12.37 Violazione normativa ambientale, arresti a Sant’Alessio e a Pace del Mela

Nella tarda mattinata di ieri, i Carabinieri della Stazione di Sant’Alessio Siculo nel corso del servizio di controllo del territorio hanno fermato e sottoposto a controllo due persone a bordo di un autocarro, che stavano trasportando rifiuti pericolosi consistenti in circa 300 kg. di materiale ferroso, in assenza della prevista autorizzazione. I due, Petre Gigionea di 37 anni e George Sarbu di 32 anni, entrambi residenti in Aci Sant’Antonio (CT), sono stati arrestati per raccolta e trasporto non autorizzato di rifiuti pericolosi. Il mezzo di trasporto, un autocarro FIAT DUCATO ed il materiale trasportato sono stati sottoposti a sequestro. Giudicati con rito direttissimo, dopo la convalida dell’arresto sono stati rimessi in libertà.

Sempre ieri

mattina, ma a Giammoro, i Carabinieri dell’Aliquota Radiomobile della Compagnia Carabinieri di Milazzo nel corso del servizio di controllo del territorio hanno fermato Luigi Caruso, nato a Palermo classe 1979, ambulante con precedenti, e Cristian Prester, anche lui palermitano, 29 anni, entrambi domiciliati a Gioiosa Marea. I due, a bordo di un autocarro, stavano trasportando rifiuti speciali pericolosi e di altro genere: parti meccaniche di autoveicoli, bombole di gas, scaldabagni, pneumatici e materiale ferroso, sprovvisti di autorizzazione. Vista la flagranza del reato, Caruso e Prester sono stati arrestati con l’accusa di raccolta e trasporto di rifiuti speciali o pericolosi in assenza di autorizzazione e miscelazione di rifiuti pericolosi e non pericolosi. L’autocarro e tutto il materiale trasportato sono stati sequestrati. Dopo le formalità di rito, per i due sono scattati gli arresti domiciliari.