Resta sempre aggiornato e seguici sui social, clicca "Mi Piace"

9 febbraio 07.30 Innovazione, il bando UE 2012 scade il 15 maggio

La Commissione europea mette a bando 127 milioni di euro per finanziare progetti nel settore strategico della competitivita’ e dell’innovazione. Il programma quadro europeo riguarda tre differenti filoni d’intervento: l’innovazione e l’imprenditorialita’, le tecnologie della informazione, l’energia intelligente.

Il bando 2012 presentato questa settimana a Bruxelles, riguarda proprio le tecnologie dell’informazione e della comunicazione ed e’ destinato in particolare ad operatori che abbiano sviluppato progetti nell’area dell’interesse pubblico.

Avranno una particolare considerazione progetti destinati a migliorare la salute e l’inclusione degli anziani, l’efficienza energetica, la mobilita’ sostenibile, la preservazione del patrimonio culturale e l’apprendimento, cosi’ come l’efficienza della pubblica amministrazione.

Un “bouquet” molto vasto, in cui possono trovare posto progetti pilota come quelli che sono stati finanziati nelle “calls” degli anni scorsi e che sono stati proposti a modello dai tecnici della commissione.

Si va dalle iniziative finanziate in Andalusia per garantire la connessione internet di larga banda ai villaggi con meno di 5 mila abitanti (quasi tre milioni di euro destinati a realizzare 25 centri internet pubblici) ai serviizi di telemedicina che hanno permesso, in Lapponia, di garantire, con meno di 400 mila euro, un servizio costante di telemedicina agli abitanti delle 16 municipalita’ della zona piu’ settentrionale della Finlandia.

Ma uno dei progetti piu’ impegnativi ed ambiziosi e’ quello destinato alla prevenzione e alla diagnosi precoce dei problemi cardiaci: ben 16 milioni di euro sono stati destinati dalla Commissione, al programma MYHEART.

Il programma si basa sulla diffusione di un sensore “tessile” applicabile alla biancheria di ogni giorno, in grado di monitorare e correggere attraverso i consigli di gruppi di supporto medico, le le funzioni cardiovascolari dei soggetti a rischio.

Si tratta di una iniziativa che si propone di prevenire le complicanze nel 20 per cento della popolazione con problemi cardiaci conclamati, per abbassare la soglia di mortalita’ e gli enormi costi, valutati in miliardi di euro, sopportati dal sistema sanitario per fronteggiare le emergenze e le degenze ospedaliere. 

Il bando ICT PSP – e’ questa la sigla comunitaria – per il 2012 non finanzia iniziative di ricerca, ma l’applicazione di soluzioni innovative, non necessariamente legate alla tecnologia.

I proponenti dovranno presentare i loro progetti attraverso istituzioni del settore pubblico o gli info-point nazionali. I bandi, le schede tecniche e ogni ulteriore chiarimento sono rintracciabili nei siti UE dedicati al programma quadro innovazione.

ec.europa.eu/information_society/activities/ict_psp/index_en.htm