Resta sempre aggiornato e seguici sui social, clicca "Mi Piace"

8 agosto 11.01 Anche Messina ricorda la tragedia di Charleroi

Questa mattina anche a palazzo Zanca, sede civica del Comune di Messina, secondo le direttive dell’ufficio cerimoniale della Presidenza del Consiglio dei Ministri, è stata ricordata ed onorata la ricorrenza della “Giornata nazionale del sacrificio del lavoro italiano nel mondo”, la cui data coincide con quella della tragedia di Marcinelle. Nel 1956 uno scoppio nella miniera di carbone del “Bois du Cazier”, nel sobborgo operaio di Charleroi in Belgio,

provocò l’incendio in uno dei pozzi ove perirono 262 minatori, di cui ben 136 connazionali. A quel bilancio di vite vanno aggiunti gli altri 600 e più che persero la vita in varie miniere belghe dal 1946 in poi. A partire dalla memoria di quell’evento drammatico, la Giornata nazionale del sacrificio del lavoro italiano nel mondo, istituita il primo dicembre 2001, intende rendere omaggio a tutti gli italiani caduti sul lavoro in Patria e all’estero, che hanno contribuito alla crescita economica, sociale e culturale del Paese.