Resta sempre aggiornato e seguici sui social, clicca "Mi Piace"

7 ottobre 10.06 Concluso a Taormina il workshop “LET’S EUROPE” Citizen Journalism & Active Citizenship

Venerdì 5 ottobre, presso l’Aula consiliare del Comune di Taormina, gentilmente concessa dal presidente Eugenio Raneri, si è svolta, alla presenza del Sottosegretario alla Giustizia prof. Antonio Gullo, che si è rivolto in inglese agli ospiti per auspicare una sempre più stretta conoscenza e collaborazione tra i popoli europei, la cerimonia di chiusura del Workshop Europeo “LET”S EUROPE” Citizen Journalism & Active Citizenship organizzato dall’Associazione di volontariato “Umanesimo e Solidarietà” di Messina, in collaborazione con il GECT e con il supporto del CESV. Il dott. Giuseppe Pracanica, presidente dell’Associazione, ha consegnato i diplomi a valenza europea mentre le autorità presenti, il sottosegretario Gullo, l’avv. Francesco Attaguile, direttore del GECT, il vice-questore Renato Panvino, il dott. Leone Fabio, presidente regionale dell’Associazione Celiachia ed il ten. Francesco Filippo, comandante della Compagnia dei CC hanno consegnato un’artistica riproduzione della “tabula cerata” degli antichi romani, opera di Gina Previtera, che a loro volta l’hanno ricevuta dai graditi ospiti.Il Workshop, che aveva come oggetto il giornalismo partecipativo e la cittadinanza attiva, selezionato dall’Agenzia Nazionale LLP Italia ed inserito nel catalogo europeo, si è tenuto, nel Comune di Taormina, dal 28 settembre al 6 ottobre 2012. Hanno partecipato al think-tank, realizzato da Giuseppe Manganaro  e Maria Angela Filocamo, che poi ne hanno curato la pratica attuazione, venti tra giornalisti, fotografi, esperti di grafica, registi televisivi, fumettisti, etc  provenienti da diversi Paesi della Comunità Europea, Austria, Belgio, Bulgaria Cipro, Croazia, Gran Bretagna, Irlanda, Lettonia, Polonia, Romania, Svezia, Turchia, Ungheria. La lingua di lavoro è stata l’inglese. Le attività si sono svolte  anche sul territorio, per affrontare le tematiche più varie, soprattutto ambientali, in collaborazione con le Amministrazioni Locali di Letojanni,  a Castelmola, a Roccavaldina, a Forza d’Agrò.A Giardini-Naxos, organizzato dall’Associzione “Umanesimo e Solidarietà” Taormina si è svolto un incontro in materia ambientale, mentre a Milazzo è stato visitato il Castello, che con la sua storia millenaria ha consentito di ricordare la storia della Sicilia, per concludersi con la visita alla Fondazione Bonino-Pulejo, alla Gazzetta del Sud ed alla sede TV RTP di Messina dove sono stati accolti dal dott. Piero Orteca, dal dott. Lino Morgante e da Gisella Cicciò.A conclusione  il Presidente dell’Associazione Umanesimo e Solidarietà Civis-Mondonuovo,  dott. Giovanni Frazzica, nel consegnare al Sottosegretario, il Premio “Città di Messina” ha detto: “che la scelta del prof. Antonino Gullo è nata da una riflessione molto approfondita che ci ha portato a privilegiare la serietà e l’impegno anche al fine di dare un segnale forte ai giovani messinesi”.