Resta sempre aggiornato e seguici sui social, clicca "Mi Piace"

7 marzo 08.08 Cooperativa Futura, stamane sit-in dei lavoratori davanti al Comune

Stamane alle 9 sit-it dei lavoratori della ex cooperativa Futura davanti al Comune. La protesta è stata decisa dalla FP CGIL e dai lavoratori nel corso dell’assemblea che si è tenuta venerdì a margine dell’incontro tenutosi con l’Assessore al Lavoro Melino Capone stabilire le modalità e i tempi di pagamento degli stipendi arretrati dovuti ai lavoratori.
L’Assessore Capone ha chiesto ancora tempo per richiedere ufficialmente al presidente della cooperativa Futura Natalina Liotta copia delle buste paga dei lavoratori e ha convocato una riunione fissata per oggi. “L’amministrazione Comunale ha avanzato verbalmente la richiesta delle buste ,mai in modo formale – dichiara Clara Crocè Segretario Generale della FP CGIL- qualora la cooperativa dovesse opporre diniego ,l’Amministrazione liquiderà le mensilità dovute sulla scorta dei conteggi redatti dall’ufficio vertenze della CGIL. L’Assessore Capone ha, inoltre, assunto l’impegno di liquidare, entro sette giorni, una prima parte circa 570,000 euro. Successivamente, i legali dell’Amministrazione Comunale e della FPCGIL, dovranno concordare tempi e modalità per il recupero e la liquidazione delle ulteriori somme dovute ai lavoratori. Somme dovute per il mancato pagamento, negli anni, a ferie non godute , assegni famigliari , assegni di maternità e TFR a far data dal 2001. E’ paradossale, nonostante la condanna del Tribunale del Lavoro, il Presidente della cooperativa Futura non solo non ha consegnato le buste paga – commenta Crocè- e ha proposto opposizione ai decreti ingiuntivi, addossando ogni responsabilità all’Amministrazione Comunale.
Domani, i lavoratori protesteranno contro i vertici della cooperativa per spingerli a depositare le buste paga .
Dovrebbe prevalere il buon senso- conclude Clara Crocè- anche evitare ulteriori contenziosi di ben altra natura che, comunque, sono al vaglio dei nostri legali”.