Resta sempre aggiornato e seguici sui social, clicca "Mi Piace"

7 dicembre 19.34 Collina Trapani, confronto tra il IV Quartiere e l’amministrazione

Incontro informale stamane nell’aula consiliare di Palazzo Zanca alla presenza dell’Assessore Corvaja, di un delegato del Genio Civile, di alcuni cittadini del complesso “La residenza” situato nella collina del Trapani e di alcuni rappresentanti delle imprese edili che hanno sospeso i lavori in quella zona.

“In realtà -spiega il presidente del IV Quartiere Francesco Palano Quero- si sarebbe dovuta tenere una seduta della 2 Commissione che è andata deserta; si è voluto comunque cogliere l’occasione di confronto e procedere all’incontro.

Nel mio intervento ho informato i presenti, tra cui l’esperto del Sindaco in materia Urbanistica l’Ing. Bonanno, dei Protocolli d’Intesa sottoscritti dal Consiglio della IV Circoscrizione con l’Ordine degli Ingegneri e con il Dott. Geol. Antonio Gambino, atti alla formulazione di schede sulle criticità del territorio, e dell’esito delle loro conclusioni.

Proprio il Torrente Trapani è stato oggetto di alcuni sopralluoghi e rilievi:da questi si evidenzia che la criticità più evidente va individuata nel collettore ove sono convogliate le acque piovane provenienti dalla collina; in sostanza l’acqua piovana che discende dal torrente ancora scoperto e che scorre su un letto permeabile, ad una pendenza molto elevata del 30 %, è indirizzata verso il bacino coperto, accedendovi dal collettore sopracitato.

Il Dott. Geol. Gambino nella scheda di criticità e rischio formulata, sostiene che è possibile, e quindi probabile,  un innalzamento della corrente a tergo dell’imbocco del collettore idraulico sottostante, con conseguente tracimazione delle portate di piena dello stesso, con il trasporto di materiale detritico solido ad alte velocità sulla carreggiata.

Si potrebbero inoltre incrementare le portate di piena, a causa della impermeabilizzazione di superfici per lo più del versante sinistro del torrente e in seguito agli interventi edilizi realizzati ed infine verificare fenomeni di intensa erosione del suolo per ruscellamento superficiale con conseguente trasporto a valle verso la via Torrente Trapani (e Via Fratelli di Mari) di materiale detritico di varia pezzatura.

La conclusione è che, i fenomeni sopracitati, si manifestano puntualmente in concomitanza di eventi piovosi di normale intensità: cioè per essere chiari non sono prese in considerazione le famose “Bombe d’Acqua”, eventi straordinari, ma che negli ultime 3 anni sono diventate puntuali e durante le quali le precipitazioni di una anno si concentrano in poche ore.

Cosa potrebbe avvenire in queste evenienze al Trapani come negli altri torrenti coperti del centro cittadino?

Sulla base di queste valutazioni e dello Studio condotto dal Dip.di Ingegneria Civile dell’Univ.di Messina, il Consiglio si riserva di adottare un atto di indirizzo verso l’amministrazione e successivamente di convocare in un’assemblea popolare, gli attori istituzionali, economici, produttivi e sociali collegati allo sviluppo urbanisitico ed edilizio del territorio della IV Circoscrizione, per un confronto pubblico trasparente.

Infine il Consiglio tiene ad esprimere un ringraziamento particolare all’Ordine degli Ingegneri e al Dott. Geol. Antonio Gambino  che hanno prestato la loro professionalità e competenza tecnica e il loro supporto, volontariamente e gratuitamente”.