Resta sempre aggiornato e seguici sui social, clicca "Mi Piace"

7 dicembre 10.05 Al via a gennaio i lavori per un centro immigrati

A gennaio 2012 con la consegna del cantiere inizieranno i lavori di manutenzione straordinaria dello stabile comunale di via Felice Bisazza n° 60, da adibire a centro polifunzionale per l’integrazione degli immigrati. L’appalto, per un importo a base d’asta di 432.000,00 euro, di cui 8.640,00 euro di oneri per l’attuazione dei piani della sicurezza, è stato aggiudicato il 16 novembre scorso alla società cooperativa Cipea di Bologna, con un ribasso del 39,6007 per cento. Gli assessori alle manutenzioni, Pippo Isgrò, ed alle politiche della famiglia, Dario Caroniti, con un provvedimento deliberato della Giunta nei giorni scorsi, hanno previsto l’impegno di oltre 320 mila euro, con finanziamento a carico del Ministero dell’Interno (gestione programma operativo nazionale “sicurezza per lo sviluppo”) per arredi ed apparecchiature. Il progetto di costruzione e avviamento del centro polifunzionale per immigrati nell’edificio dell’ex Istituzione ai servizi sociali prevede la realizzazione di un centro polifunzionale per gli immigrati per avviare una concreta politica di integrazione tra i messinesi di origine e quelli di recente acquisizione. Sarà un interesse che dopo decenni, restituisce secondo la programmazione dell’Amministrazione Buzzanca, un immobile funzionale alle attività sociali, specialmente per le fasce più deboli e le nuove realtà degli immigrati. Tra le attività, programmate all’interno dello stabile recuperato, saranno compresi un servizio di doposcuola e per il tempo libero per giovani immigrati, l’organizzazione di attività ricreative e di socializzazione per giovani immigrati e messinesi, la realizzazione di corsi di formazione e di orientamento al lavoro, l’accesso a locali multimediali, dove saranno istituiti dei punti di accesso libero ad internet, l’attivazione di un servizio di sportello di orientamento al lavoro, un’aula multimediale adatta ad ospitare conferenze e incontri, e una biblioteca.