Resta sempre aggiornato e seguici sui social, clicca "Mi Piace"

7 aprile 16.22 Protesta ATO2, la Cisl: “La Regione vigili sulla gestione dei fondi”

“La Regione Sicilia vigili attentamente sulla gestione dei fondi che elargirà per risolvere l’emergenza rifiuti nella zona tirrenica di Messina servita dall’Ato2”. A chiederlo è la Fit Cisl di Messina con il segretario generale Vincenzo Testa, presente questa mattina nell’aula del Consiglio provinciale dove i lavoratori dell’Ato2 hanno attuato un’occupazione pacifica protestando per il mancato pagamento di tre stipendi arretrati. Una situazione di grave emergenza, quella che si registra nei comuni interessati, tanto da spingere il Presidente della Regione Raffaele Lombardo a intervenire per ottenere “un’anticipazione da un istituto di credito per riprendere il normale servizio di raccolta rifiuti e giungere con tranquillità alla costituzione della nuova Srr, la Società di regolamentazione del servizio di raccolta”.
“Al presidente della Regione e all’assessore regionale per l’Energia e i servizi di Pubblica

utilità Marino – spiega Testa – chiediamo di farsi carico per trovare le risorse economiche necessarie per risolvere le emergenza, ma anche e soprattutto che impongano alle ditte appaltatrici l’immediato ritiro di tutti i licenziamenti per consentire la ripresa del servizio con il personale attualmente a disposizione. E’ impensabile, in questo contesto, che si utilizzi il momento di emergenza per creare consenso elettorale lasciando per strada i lavoratori sinora impiegati. E’ indispensabile, inoltre, che si attivi contestualmente un controllo più efficace in termini di qualità e costi del servizio offerto ricercando, ove presenti, eventuali responsabilità di gestione. Riteniamo – conclude Testa – che non è più accettabile che a pagare siano come sempre i lavoratori senza stipendio da tre mesi e i cittadini onesti che pagano per un servizio di raccolta dei rifiuti assolutamente non adeguato”.