Resta sempre aggiornato e seguici sui social, clicca "Mi Piace"

7 agosto 15.02 I Sindacati smentiscono le notizie sui trattamenti economici dei dipendenti CAS

“La notizia apparsa sulla stampa  circa i trattamenti economici dei dipendenti CAS è destituita d’ogni fondamento e va restituita al mittente” dichiarano i rappresentanti sindacali provinciali di CGIL, CISL, UGL, CISAL, CUB, SIL, SNADA e LATA. “Non risulta – proseguono – che il Consiglio di Giustizia Amministrativa abbia emesso Sentenze di condanna alla restituzione di emolumenti, secondo quanto divulgato come dichiarazione del Commissario Corsello, indebitamente percepiti dai lavoratori”. “Sembra piuttosto che in danno dei lavoratori vi sia una rappresentazione distorta a mezzo a stampa di un mero parere, e non di un giudizio, emesso dal CGA su richiesta dell’Assessorato Infrastrutture a supporto delle proprie iniziative che finiscono con il colpire ingiustamente lavoratrici e lavoratori. È vero invece che il CGA, con la nota n. 805/12 pubblicata a luglio scorso, abbia sospeso ogni attività consultiva, avendo rilevato come l’Assessorato richiedente continui a non fornire tutta la documentazione necessaria ad una pronunzia circostanziata e non superficiale. Aspetto che queste Organizzazioni Sindacali avevano più volte sottolineato, avendo ricevuto il CGA sempre una informazione non completa e distorta”, da ciò l’iniziativa di inviare al CGA una nota con l’indicazione di tutti gli atti che riguardano l’intera vicenda e che hanno legittimato l’applicazione del Contratto di settore.

“Queste organizzazioni sindacali hanno più volte ribadito infatti come il contratto dei dipendenti del Consorzio per le Autostrade Siciliane sottoscritto dalle parti sociali con la costante e reiterata approvazione degli organi di vigilanza, in particolare della Giunta di Governo regionale, così come il trattamento economico che ne deriva sia pienamente valido ed efficace, trattandosi di uno specifico contratto di settore previsto e tutelato da apposite norme di legge regionali vigenti. Che poi qualcuno venga a raccontare di volervi derogare utilizzando pareri -non vincolanti- del CGA è davvero paradossale!” Così come paradossali e convulse appaiono in questo momento pseudo procedure concorsuali per l’assunzione di alcuni dirigenti, compreso il dirigente generale.