Resta sempre aggiornato e seguici sui social, clicca "Mi Piace"

6 settembre 07.30 Fornitura apparecchiature telematiche, la gara scade giovedì

Sono consultabili su www.comune.messina.it, le risposte ai quesiti presentati all’Area Coordinamento Urbanistica, “Dipartimento Mobilità Urbana e Viabilità”, per l’imminente scadenza di giovedì 8 settembre, quale termine di partecipazione alla gara d’appalto per la fornitura in opera delle apparecchiature, dei sistemi e dei servizi, costituenti l’opera telematica denominata ME.T.A. 2001 – Sistema di monitoraggio e controllo della mobilità. Si è proceduto a rispondere ai quesiti, compresi quelli che sulla base della conoscenza della legislazione vigente sugli appalti di lavori pubblici e di una contestuale attenta lettura del bando e del disciplinare, non avrebbero ragione di sussistere. L’appalto, che l’Amministrazione comunale di Messina ha avviato per un importo a base d’asta di due milioni ed 878 mila euro, è finanziato per la maggior parte con risorse provenienti dal “Programma strategico per la mobilità nelle aree urbane ex Art3, comma 3 – Legge n. 472 del 07.12.1999 – Accordo di programma in data 28.10.2002, relativo al progetto denominato “ME.T.A. 2001 gestione e controllo del traffico”, derivante dal beneficio di un contributo concesso dal Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, D.D. prot. n. 2748 del 21.09.2010, registrato alla Corte dei Conti il 18.10.2010 al Reg. 9 fg. 331. L’appalto comprende: l’offerta tecnica di dettaglio esecutivo, integrativa migliorativa rispetto a quella a base di gara; l’esecuzione delle forniture in opera dei sistemi costituenti l’intera opera telematica; la gestione del servizio e l’assistenza hardware e software, per un periodo non inferiore a un anno, che sarà eseguito dalla ditta aggiudicataria in conformità a quanto previsto nella offerta tecnica migliorativa rispetto a quella posta a base di gara, comprensiva della gestione dei locali del Centro di Controllo; la manutenzione global service, che include la ordinaria, la straordinaria, di mantenimento ed evolutiva dell’intero sistema e comprensiva delle parti di ricambio di qualunque tipologia. La fornitura e l’installazione dell’opera telematica nel suo complesso dovrà avvenire al massimo entro e non oltre i 455 giorni consecutivi dalla data del verbale di consegna.