Resta sempre aggiornato e seguici sui social, clicca "Mi Piace"

6 giugno 11.43 Premio Sgroj a Palazzo Zanca

E’ una funzione importante quella della scuola, ed è rilevante il ruolo degli insegnanti nel trasmettere alle giovani generazioni il patrimonio culturale del passato. Lo ha ribadito stamani il sindaco di Messina, on. Giuseppe Buzzanca, intervenendo a palazzo Zanca, alla cerimonia di premiazione della quarta edizione del Premio Piero Sgroj, per ricordare, nel centenario della sua nascita, il grande filologo, grecista e latinista. Presenti gli assessori alle politiche scolastiche del Comune, Salvatore Magazzù, della Provincia, Giuseppe Di Bartolo e del preside Pio Lo Re è stato affermato come, nel nome di Piero Sgroj, tanti giovani di valore credano nell’esercizio dello studio e dell’impegno culturale e tengano alto con i loro successi, il nome della scuola e della città. Il premio infatti unisce in uno stretto legame, generazioni mature e giovani, classicità e contemporaneità, politica e humanitas, e viene conferito sia ad ex allievi del liceo che si sono distinti nella professione in vari campi culturali, sia ad alunni che si sono affermati di recente in concorsi, gare e certamina nazionali. La cerimonia, che si è tenuta nel Salone delle Bandiere del Comune, ha visto la partecipazione delle autorità messinesi e francavillesi (Piero Sgroj nasceva a Pisa il 16 gennaio 1910 da un’illustre famiglia di Francavilla di Sicilia), e di alunni, docenti, personale amministrativo, genitori e professionisti ex alunni del liceo.