Resta sempre aggiornato e seguici sui social, clicca "Mi Piace"

6 agosto 16.53 Le prime raccomandazioni del tavolo tecnico insediatosi dopo il rogo di Bellolampo

Lavare accuratamente prima dell’uso tutti gli alimenti di origine vegetale per rimuovere le eventuali polveri deposte; non sospendere l’allattamento al seno perché, come sostengono le linee guida dell’Organizzazione Mondiale della Sanità, il latte materno costituisce un importantissimo fattore di protezione per il bambino oltre che il nutrimento ideale; adottare tutte le buone prassi igienico-sanitarie e attenersi alle regole già individuate dall’assessorato della Salute per affrontare l’emergenza caldo.

Sono queste le più importanti raccomandazioni ai cittadini che emergono dal tavolo tecnico interistituzionale, insediato oggi dall’assessore regionale per la Salute, Massimo Russo, con l’obiettivo di affrontare la delicata vicenda legata al rogo della discarica palermitana di Bellolampo alla luce anche di altri numerosi incendi verificatisi in provincia e del previsto innalzamento delle temperature.

Si fa anche appello alla cittadinanza affinché si ponga fine immediatamente agli incendi di rifiuti e cassonetti che non fanno altro che peggiorare la situazione.

“In queste circostanze – ha sottolineato l’assessore Russo – é molto importante il coordinamento delle azioni di tutti i soggetti coinvolti in questa emergenza. La situazione é sotto controllo ma soltanto la raccolta, l’analisi e il monitoraggio di tutti i dati più importanti potrà darci l’esatta misura del reale allarme per la popolazione. Seguiremo l’evolversi della situazione insieme ai vertici del Comune di Palermo e di tutte le altre istituzioni regionali impegnate nella gestione dell’emergenza della Protezione Civile regionale che hanno condiviso l’esigenza di un unico coordinamento che si preoccupi di riportare la situazione alla normalità in tempi brevi”.

Il tavolo tecnico ha deciso il monitoraggio costante dei potenziali inquinanti sull’ambiente (acqua, aria e suolo) e sulla catena alimentare a tutela della salute pubblica a cui seguiranno bollettini informativi destinati alla cittadinanza. Un’altra riunione del tavolo tecnico é prevista per domani.