Resta sempre aggiornato e seguici sui social, clicca "Mi Piace"

5 marzo 11.51 Sopralluogo del IV Quartiere al cantiere del torrente Trapani

Il Consiglio della IV Circoscrizione, stamattina 05 marzo c.a., presenti il RUP l’Ing.Bartolotta del Dip.Opere Primarie e Sec. Urb. e il Geom. Lucentini, ha effettuato un sopralluogo al cantiere dei lavori di copertura del Torrente Trapani, nel tratto tra via Boner e Via Garibaldi crollato nel novembre 2006.

Il Consiglio ha voluto sollecitare, con l’iniziativa odierna, un’accelerazione al cantiere, rafforzandolo con un numero maggiore di operai, e richiedendo, nelle more della consegna dei lavori, la riapertura al transito veicolare della strada e la collocazione dei pali della pubblica illuminazione, per motivi di sicurezza.

La vicenda si protrae sin dal settembre 2008, quando il Consiglio della IV Circoscrizione, all’atto dell’insediamento, aveva richiesto all’Assessore Scoglio, durante una seduta dedicata, l’avvio dell’iter per la gara e il reperimento delle risorse, individuando nella messa in sicurezza e nella copertura del Torrente suddetto, una tra le priorità del territorio della Circoscrizione.

Successivamente, dopo avere fatto redigere il progetto all’Ing.Bartolotta, la G.M. individuava le risorse necessarie ad avviare i lavori, consistenti in 1,4 M di €, dalla devoluzione di un mutuo.

Da allora, considerate le lungaggini burocratiche, il cantiere è effettivamente stato impiantato nel Gennaio 2011 e l’intervento sarebbe dovuto durare esattamente un anno, ma la effettiva ultimazione avverrà nel mese di maggio, considerata la proroga di due mesi per la rimozione dei sottoservizi e la piccola variante per la collocazione dei gazebo.

Il Consiglio si è fatto portavoce delle lamentele dei residenti, esausti, che da oltre 5 anni devono convivere con degrado, fogna a cielo aperto, insicurezza (illuminazione pubblica inesistente) e mancanza di parcheggi.

Residenti, commercianti, ma in generale la città tutta, non possono più attendere.

Infine il Consiglio ha ribadito la richiesta di intitolare il Torrente al maestro Sinopoli, nel decennale della morte.