Resta sempre aggiornato e seguici sui social, clicca "Mi Piace"

5 aprile 13.20 Vigili del Fuoco, la Cisl: “Potenziare l’organico”

Anni di battaglie, con la politica distante. La richiesta è sempre stata una, quella del potenziamento dell’organico del Comando provinciale dei Vigili del Fuoco. La Fns Cisl di Messina continua la sua azione di denuncia evidenziando la gravissima carenza di personale e il sottodimensionamento rispetto le molteplici criticità che ricadono sul territorio.
“Nella nostra provincia – sottolinea il segretario della FNS Cisl Messina, Roberto Bombara – convivono rischio sismico e rischio vulcanico, il rischio di incendi estivi e quello industriale, oltre il rischio connesso alla gestione di infrastrutture portuali ad elevato traffico, senza considerare inoltre quello relativo all’imminente insediamento del cantiere del Ponte sullo Stretto”.
La denuncia della Cisl è diventata più forte e incisiva subito dopo la tragedia del 1. ottobre 2009 a Giampilieri e in seguito ai numerosi episodi di dissesto idrogeologico, come a San Fratello, Caronia e Castell’Umberto, che hanno colpito il territorio del messinese.
“Nel corso del 2010 – continua Bombara – sono state infatti messe in atto diverse manifestazioni sul territorio, persino due scioperi, per dare maggiore risalto ai problemi di carenza d’organico e riuscire a raccogliere l’attenzione da parte di tutte quelle componenti, sia a livello territoriale che nazionale, responsabili della sicurezza dei cittadini”.
Le richieste sono essenzialmente tre: il potenziamento dell’organico del Comando di Messina, il potenziamento del distaccamento di Milazzo, l’istituzione del distaccamento permanente di Roccalumera. Inoltre la Fns chiede di favorire anche l’istituzione di distaccamenti volontari in tutte le isole minori (eccetto Lipari) e in altri comuni del territorio interno, come individuati nel progetto “Soccorso Italia in 20 minuti”.
La Fns Cisl chiede il coinvolgimento della classe politica messinese per portare all’attenzione ministeriale le esigenze di un territorio estremamente vasto per l’organico attuale in possesso del Comando Provinciale ma anche e soprattutto per le diverse caratterizzazioni stesse della provincia.