Resta sempre aggiornato e seguici sui social, clicca "Mi Piace"

5 agosto 07.30 Circuito del Mito, gli eventi di oggi

Proseguono gli appuntamenti del Circuito del Mito, la manifestazione organizzata dall’assessorato regionale al Turismo, Sport e Spettacolo sotto la direzione artistica di Giancarlo Zanetti. Centosettanta produzioni per 600 serate da luglio ad ottobre in luoghi suggestivi dell’isola: dai fari alle piazze storiche, ai castelli. Ed ancora: aree archeologiche, antichi mulini, cantine borboniche e chiese. Dieci gli eventi in programma per venerdi’ 5 agosto nelle varie location dell’isola.

Questo l’elenco nel dettaglio come comunicato dalla direzione artistica.

PROVINCIA DI PALERMO

A Palermo a Villa Castelnuovo – Teatro Carlo Cottone, alle 21, torna di scena la rassegna Classic Night, prodotta da Endas Sicilia. Da un progetto diretto artisticamente dal tenore Fabrizio Corona e dal direttore di produzione Carlo Alberto Sausa, venerdi’ e’ prevista l’Operetta Mon Amour. Un quintetto formato da tre voci liriche, un violino e un pianoforte fara’ rivivere le localita’ esotiche di Cin ci la’, le dichiarazioni d’amore de La vedova allegra, il ritmo incalzante del Fox Trot della luna da Il paese dei campanelli, il periodo magico della Belle Epoque e altri celebri brani. Lo spettacolo, riporta agli antichi splendori questo genere musicale e contribuisce a tenere viva l’operetta promuovendola con forza e appassionata dedizione. Sul palco: Caterina Pisciotta (soprano), M. Francesca Mazzara (soprano), Rosolino Claudio Cardile (tenore), Francesco Pusateri (violoncello) e Salvatore Scinaldi (pianoforte). Il repertorio comprende anche grandi opere come operette composte da Leha’r come Tace il labbro (tratto da La Vedova Allegra), E’ scabroso le donne studiar, O fanciulla, all’imbrunir, Romanza della Vilja, Canzone dello sciocco cavaliere, Sento in cor tratta dall’opera Paganini; arie di Strauss tratte da Il Pipistrello quali “Mein herr Marquese – Eccomi contadinotta” e tante altre. A Balestrate invece e’ previsto Budapest Bar. Lo spettacolo si svolgera’ in piazza Rettore F. Evola con inizio alle h 21. La band dei Budapest Bar nasce con un progetto ben preciso: svecchiare la musica gipsy ungherese, ancora intrisa da un’aura nostalgica e un po’ kitsch, per renderla appetibile a un pubblico piu’ giovane. Il primo album del Budapest Bar, intitolato “Volume 1” – pubblicato nel novembre 2007 dalla EMI, e’ subito diventato un grande successo. Hanno suonato nelle sedi piu’ prestigiose d’Ungheria, come la Sala da Concerto Nazionale di Bela Bartok nel Palazzo delle Arti, il Teatro Nazionale, il Teatro di Katona Jozsef, il celebre barcone sul Danubio A38 a Budapes t ed il centro di Kolcsey a Debrecen, oltre ad esibirsi in numerosi Festival. Il loro secondo album, intitolato “Ballo”, e’ uscito nell’ottobre 2009 ed ha ottenuto il disco d’oro prima di Natale. In secondo concerto e’ in programma a Partanna sabato 6 agosto.

PROVINCIA DI MESSINA

A Tindari, nello splendido scenario che regala il Teatro Greco, con inizio alle 21, andra’ in scena la seconda replica de Il Gala’ di Balletto. La Compagnia Balletto Classico di Liliana Cosi e Marinel Stefanescu ritorna in Sicilia con una produzione coinvolgente, che nell’incontro tra musica e danza rilancia il balletto classico come espressione artistica di rigore e armonia, veicolo di quella cultura della bellezza capace di conquistare giovani e adulti. Lo spettacolo propone al pubblico alcuni capolavori del repertorio della danza e altri creati appositamente su musica di grandi autori. Nella serata, infatti, sono previsti i passi a due tratti dallo Schiaccianoci di Ciaikovski, dal Corsaro di Drigo o dal Don Chisciotte di Minkus e ancora il Notturno di Chopin o nel Sogno d’Amore di Liszt. In ognuno di questi casi l’obiettivo del coreografo e’ raggiungere e parlare all’intimo degli spettatori per suscitare gioia, poesia, stupore, speranza.

Per mettere in scena questo spettacolo la Compagnia si avvale di tutti i propri solisti: Bianca Assad, Alberto Becerra, Elena Casolari, Michela Creston, Beatrice Flaborea, Vittorio Galloro, Dorian Grori, Tiljaus Lukaj, Alexandr Serov, Rezart Stafa, Mirei Tanaka. Dopo Palermo e Tindari sono ancora due gli appuntamenti previsti in Sicilia: il 6 agosto a Giardini Naxos (Teatro Nuovo) e il 7 agosto ad Acireale (Teatro Maugeri).

PROVINCIA DI SIRACUSA

A Noto in programma il secondo appuntamento della rassegna Paesaggi Parole e Musica collegata all’ottava edizione del Festival del Paesaggio 2011, patrocinato dal Comune di Noto. Nel cortile di Palazzo Nicolaci, con inizio alle 21, si svolgera’ il dibattito Se non ora quando? Passato e futuro tra donna e paesaggio. Otto i partecipanti che discuteranno con Bruno Roberti, critico cinematografico: Margherita Bianca, artista; Monica Centanni, grecista; Mita Medici, attrice; Giovanna Melandri, deputato e gia’ ministro dei beni culturali; Rosanna Musumeci, direttore e curatore associazione culturale Artecontemporanea; Fausta Occhipinti, architetto paesaggista; Flavia Perina, giornalista e deputato; Lisa Romano, regista. A seguire in piazza Municipio: Donna Rita concerto di Rita Botto: Carlo Cattano: sax e flauto, Giuseppe Finocchiaro: pianoforte, Giovanni Arena: contrabbasso, Ruggero Rotolo: batteria, Rita Botto: voce. Paesaggi Parole e Musica andra’ avanti con numerosi appuntamenti fin o al 21 agosto. Il Festival del Paesaggio 2011 e’ nato nel 2004. Un incontro tematico che indaga il rapporto tra l’uomo e il luogo nel seducente scenario della Sicilia sudorientale: attraverso la sperimentazione artistica e culturale, il paesaggio e’ indagato nel suo complesso rapporto col dato umano diventandone chiave di lettura. Per l’ottava edizione, nel 2011, il tema e’ “Tracce: segni piu’ o meno chiari del percorso dei millenni”. Segni, visibili e non, della storia naturale e del genio umano: l’archeologia, la scienza, la filosofia, la storia, ma anche la botanica, il patrimonio terrestre e marino, l’architettura, la natura, la letteratura, il mito. Tasselli di una geografia dell’anima da ricostruire, interpretare, immaginare attraverso un cartellone di eventi appositamente studiati sul tema. Il Festival, che di anno in anno si muove in un percorso evocativo sul territorio, tocca quest’anno le citta’ di Noto e Scicli. A Palazzolo Acreide, invece, andra’ in scena in Piazza del Po p=olo, alle 21, l’ultima delle quattro repliche dello spettacolo Alice’s Room con Giovanna Velardi: una rilettura originale dell’opera di Carroll, attraverso la danza contemporanea. Un’analisi del personaggio di Alice che rivisto mostra d’essere simbolo di autenticita’ operante in un mondo che sempre piu’ spesso somiglia all’incantato mondo letterario del testo di Carroll. La rilettura dell’opera praticata attraverso la danza e la drammaturgizzazione del movimento e’ una sperimentazione della versatilita’ espressiva del mezzo danza, e una analisi del testo attraverso la duttilita’ prelogica del gesto inteso come significante, che a partire dalla natura ostensiva ad esso propria rappresenta una intimita’ del dire che e’ dire matrice autentica di ogni significare. La compagnia e’ composta da sette interpreti, cinque dei quali siciliani di eta’ compresa tra i 20 e i 39 anni. 

PROVINCIA DI CALTANISSETTA A Gela, da non perdere, il secondo dei tre concerti de La Notte delle Chitarre. Lo spettacolo, oltre due ore di grande coinvolgimento, si svolgera’ alle Mura Timoleontee Parco di Capo Soprano, alle 21,30, e avra’ come protagonisti Maurizio Solieri (chitarrista di Vasco Rossi), Ricky Portera (chitarrista di Lucio Dalla e Stadio), Alberto Radius (chitarrista di Lucio Battisti e Fomula 3), Max Cottafavi (chitarrista di Ligabue) e Le Custodie Cautelari, superband con alle spalle una mole di concerti senza paragoni (piu’ di 2.500 in quindici anni ed il record nazionale degli ultimi 8). Ospite della serata Alberto Fortis. Insieme, chitarristi e Fortis, riassumeranno gli ultimi 30 anni di musica, da Battisti a Vasco a Elio e Le Storie Tese, Ligabue, Lucio Dalla, Zucchero e tanti altri.PROVINCIA DI CATANIA

A Viagrande, nella Villa Comunale, alle 21, va in scena lo spettacolo Ciauda – Il saluto del mondo sta nelle mani di tutti.

Una sequenza di brani inediti della Trilogia Unne’, raccolta di brani del gruppo Ciauda che narra le piccole storie di vita quotidiana in uno spaccato di Sicilia dei nostri giorni. Il progetto musicale Ciauda e’ un insieme di lingue e dialetti, legati in un ritmo cadenzato sulla tradizione siciliana. Lo spettacolo e’ coreografato da performance (mimo sulla spiegazione dei testi), interventi di danza e giochi di magia.

Andrea Mingardi, invece, si esibira’ a Tremestieri Etneo nell’Anfiteatro Comunale di Via Trapani, con inizio alle 21. In programma uno spettacolo live in cui Mingardi verra’ accompagnato da cinque musicisti e una cantante corista. Riduttivo chiamare cantautore un personaggio resistente alle mode. Mingardi e’ un artista che, oltre ad avere la grande capacita’ di raccontare se stesso e di esporre le proprie idee sulle tematiche della vita, riesce a rendere personali successi di altri autori e di altre epoche. Esempio di questa notevole capacita’ interpretativa sono la versione di Caruso con la quale nel 1991 vince l’edizione di Sapore di Mare e Io vivro’, interpretazione del famoso pezzo di Mogol-Battisti, con la quale vince alla grande la gara canora della trasmissione televisiva Mina contro Battisti nel 1995. Nel 1992, 1993, 1994, 1998, 2004 partecipa al Festival di Sanremo nel 1984 Festivalbar.

PROVINCIA DI TRAPANI

I Musicanti, invece, vanno in scena a Valderice. La loro esibizione e’ prevista alle 21, 30 all’anfiteatro Nino Croce. Nel 2002 il chitarrista Gregorio Caimi ha riunito un gruppo di musicisti siciliani diversi tra loro per formazione e caratteristiche. È cosi’ che nascono I Musicanti: piu’ che un gruppo musicale, un progetto di musica popolare. “Etnica”, per la precisione, in modo da mettere in risalto i suoni e le atmosfere della Sicilia. L’intento del gruppo, infatti, e’ quello di far propria la tradizione mediterranea e allo stesso tempo farvi confluire le diverse esperienze (jazz, rock, folk, ecc.) dei musicisti che ne fanno parte. Sette in tutto: Debora Messina, Gregorio Caimi, Dario Li Voti, Natale Montalto, Maria Luisa Pala, Gianluca Pantaleo, Alfredo Giammanco. I Musicanti in nove anni di attivita’ hanno al loro attivo quattro cd originali, A testa mi rici (2003), Assumma Assumma (2005) e …pi nun perdiri lu cuntu..

(omaggio a Rosa Balistreri- 2007), e ultimo in ordine di tempo Arsura (2011). Arsura, il quarto capitolo della discografia, edito dall’etichetta discografica Cni Music, puo’ essere senz’altro considerato una tappa fondamentale nella ricerca musicale del gruppo di Gregorio Caimi. Un progetto aperto a nuove contaminazioni, che somiglia a un viaggio nel Mediterraneo. Nei testi, pero’, restano vivi i temi che fin dal 2002 caratterizzano l’identita’ de I Musicanti, strettamente legati all’anima piu’ autentica e profonda di una Sicilia che si pone in una sorta di continuita’ cromatica e sociale con le pellicole di Pietro Germi o Giuseppe Tornatore. Da un lato, quindi, l’omaggio alla semplicita’ dei siciliani, al loro rapporto con l’ambiente (Arvuli ammenzu ‘u mari, Sutera, Nika, Lacrimi di sali) si accompagna a una tendenza a vivere amori e amicizie senza mezze misure (D’amuri e focu, Malata sugnu). Dall’altro, una gamma di toni che vanno dall’amarezza alla rabbia, nell’eterna denuncia delle mille occasioni mancate da questa terra per responsabilita’ autoctone o esterne. Di questo secondo filone fanno parte il brano antimafia ‘Un c’e’ (riproposto in una versione piu’ “sporca” rispetto a quella che ha partecipato con successo al 10° Festival della Canzone Siciliana) e Ancora na vota…i pirati a Palermo, un atto d’accusa contro il meridione dimenticato con cui i Musicanti tornano ad omaggiare Ignazio Buttitta, autentico nume tutelare dell’intero progetto.

PROVINCIA DI ENNA

A Piazza Armerina e’ in programma, alle 21, all’ex Chiesa di Sant’Ippolito il concerto di Matteo Musumeci. Il compositore e pianista siciliano, autore tra gli altri del disco di platino Cieli di Toscana di Andrea Bocelli e dell’Opera in due atti Aitna, e premio Giara d’Argento 2011 e CSNA per la Musica 2009 a Toronto (Canada), eseguira’ con la sua ensemble il concerto Pentagramma Cromatico. Una selezione delle musiche scritte dal compositore per il teatro, per concerto e per balletto, espressione di uno stile definito dalla critica specializzata “..inconfondibile, capace di passare da un modo espressivo all’altro: dall’ironia alla pagina sentimentale dalla trepidazione alla ispirazione poetica…”. Il concerto vuole essere uno spettacolo, espressione d’arte a tuttotondo, un pentagramma su cui scrivere note, colori, immagini, cosi’ attraverso, i bozzetti realizzati in estemporanea da Lorenzo Guarnera, e proiettati durante l’esecuzione dei brani, le emozioni in musica prenderanno v i=ta e la scena si animera’ attraverso le note musicali. Con Musumeci sul palco: GAETANO CRISTOFARO (Clarinetti e Sassofoni)- ALESSANDRO CORTESE (primo Violino) – EMILIA BELFIORE (secondo Violino) – ALDO RANDAZZO (Viola) – ALESSANDRO LONGO (Violoncello) – ALBERTO AMATO/Giuseppe Giacalone – (Contrabbasso). In programma suite dalle musiche composte per spettacoli teatrali di successo prodotti, tra gli altri, dal Teatro Stabile di Catania e dal Teatro Biondo di Palermo, tra cui spiccano Classe di ferro di Aldo Nicolaj (con Tuccio Musumeci e Marcello Perracchio )e L’Uomo che incontro’ se stesso di L. Lunari; il tango Passo a due; l’ ouverture da “Un Siciliano a Parigi” (con Tuccio Musumeci) ; brani per balletto composti per il Gala Internazionale della Danza organizzato dal Prague Ballet ed eseguiti al Teatro Nazionale dell’Opera di Praga; il brano Butterfly Lullaby, rielaborazione dal coro muto di Madama Butterfly di G.Puccini, interpretata da Bruna Vittordino; e l’Intermezzo dall’ope ra Aitna, un viaggio fantastico tra i luoghi incantati del vulcano Etna, la cui Suite Sinfonica inedita sara’ eseguita in prima esecuzione assoluta il 16 Dicembre 2011 dall’Orchestra Sinfonica Siciliana diretta da Alberto Veronesi.