Resta sempre aggiornato e seguici sui social, clicca "Mi Piace"

4 maggio 14.27 UGL Scuola Sicilia, rinnovato il direttivo regionale

Si è svolta il 29 Aprile 2011 a Palermo nella sede regionale dell’UGL Scuola Sicilia un’affollata assemblea durante la quale sono stati rinnovati gli incarichi direttivi regionali. Alla presidenza della segreteria regionale del comparto Scuola e Formazione Professionale è stata ufficializzata la nomina del Prof. Bartolo Pavone. Ad esso sono stati affiancati due vice per il settore Scuola (Francesco Messina e Vito Gennaro), e due per il settore Formazione Professionale (Francesco Costanzo e Danilo Gelsomino). L’ufficio di Segreteria Regionale è stato completato con le nomine della Sig.ra Cinzia Fruscione, coordinatore regionale mobbing e pubbliche relazioni, di Attilio Gelsomino, Carmela Bucalo, Giuseppe Battaglia, Rocco Melodia, Ciro Salvatore, Luigi Sanfilippo, Maria Randisi.

L’ufficio di segreteria ha inoltre nominato come “esperto in europrogettazione e consulente nel settore della formazione professionale” e membro esterno aggiunto del Direttivo Regionale UGL Scuola Sicilia il messinese Carmelo Antonio Cutrufello.

Il direttivo regionale completa così l’organico che contemplava già la presenza di Selene Salerno (delegata con Cinzia Fruscione ai rapporti con l’Ars e l’Assessorato alla P.I. e F.P.).

“Sono molto soddisfatto per le nomine appena concluse – ha affermato il Segretario Regionale Bartolo Pavone – perché ci permettono di aggregare al nostro gruppo dei professionisti di grande livello ed onestà. La scelta è stata effettuata secondo metodi assolutamente meritocratici: si è voluto premiare l’impegno, la dedizione e la capacità di ognuno di loro. Sono sicuro – continua Pavone – che grazie al nostro lavoro potremo dare un contributo determinante e costruttivo in tutti i settori  che ci vedranno impegnati. Il 10 maggio, ad esempio, saremo al tavolo regionale per un confronto sui tagli agli organici del personale docente e non docente della Scuola, il monitoraggio del bando salva precari, al quale abbiamo intenzione di avanzare proposte concrete e costruttive per la stabilizzazione definitiva del personale scolastico e per garantire la continuità d’impiego. Sono sicuro – ha concluso Pavone – che questo gruppo potrà dare delle risposte intelligenti ed innovative che portino a risultati tangibili”.