Resta sempre aggiornato e seguici sui social, clicca "Mi Piace"

4 febbraio 11.49 PalaCultura, questa sera il Gomalan Brass Quintet

Proseguono gli appuntamenti al Palacultura Antonello, stasera alle 21, con il Gomalan Brass Quintet proposto dall’ Accademia Filarmonica, che si esibirà nel concerto “Classics on Brass”. Il gruppo, formato da cinque musicisti, prime parti in alcune delle più prestigiose orchestre d’Europa e d’oltreoceano, che quasi per caso si incontrano e danno vita al Quintetto con Marco Braito (tromba), Marco Pierobon (tromba), Nilo Caracristi (corno), Gianluca Scipioni (trombone) e Stefano Ammannati (tuba), si dedica ad un repertorio che spazia dal rinascimento al melodramma, dalla musica contemporanea al repertorio della musica per film, sulla base di trascrizioni originali o già esistenti. Lo spettacolo, proposto e continuamente rinnovato, per la qualità musicale e per la particolare verve istrionica dei componenti, da dieci anni ha conquistato pubblico e critica di tutto il mondo. Ad appena due anni dalla fondazione, nel novembre 2001, il gruppo si aggiudica il primo premio al Concorso Internazionale “Città di Passau”, uno dei più prestigiosi riconoscimenti a livello mondiale nel campo della musica per ottoni, guadagnandosi la stima di ottonisti di rilievo internazionale come Roger Bobo, David Ohanian, Steven Mead, Dale Clevenger e Froydis Ree Wekre, tutti concordi nell’annoverare il Gomalan Brass Quintet tra i gruppi più interessanti del panorama ottonistico internazionale (“un grande gruppo, virtuosismo e musicalità fuori dal comune” – Zubin Mehta). Regolarmente presente nelle più importanti sale da concerto e festival italiani, si è esibito anche negli Stati Uniti, in Canada, in Inghilterra, in Scozia,

in Germania, in Grecia e in Svizzera, tenendo Master Class al Tanglewood Institute of Music, alla Toronto University of Music, al Royal Northern College of Music di Manchester e alla University of Music di Glasgow. Nell’estate del 2009 il Gomalan Brass è stato impegnato in una tournée internazionale che ha previsto cinque date in Giappone, una in Spagna ed una serie di appuntamenti italiani primo fra tutti quello al musicaRivafestival di Riva del Garda, all’interno del quale il quintetto si dedica ormai da anni sia all’attività concertistica (l’anno scorso con la prima italiana del concerto per quintetto d’ottoni e orchestra Couleurs du temps di Jean Michel Jarre) sia a quella didattica (master class). I concerti del Gomalan Brass Quintet sono stati trasmessi da svariate emittenti radiofoniche fra cui Bayerisches Rundfunk, Radio Vaticana, Radio Canada, Radio della Svizzera Italiana, Radio Classica, Radio Tre. Il gruppo ha all’attivo due lavori discografici pubblicati dalla Summit Records ed un terzo per Naxos, Moviebrass, che, a pochi giorni dalla sua uscita, è già uno degli album più scaricati dalla rete. In uscita anche un cofanetto cd-dvd dei live di Piacenza e Lodi (2008-2009). Il concerto di venerdì proporrà brani di J. Williams (Olympic Fanfare); I. Stravinskij (L’Uccello di Fuoco, Finale); J. Williams (Swing! da Allarme a New York); C. Orff (O fortuna da Carmina Burana); M. Ottolini (Noche de Rumba e Per Lisa); P. I. Cajkovskij (Nutcracker Suite); C. Basie (Brass Basiecs); D. Elfman (The Simpsons), e K.Ono/ C.Pasi (Lupin III).