Resta sempre aggiornato e seguici sui social, clicca "Mi Piace"

31 ottobre 13.31 Crocierismo, il presidente del Consiglio Previti chiama in causa Buzzanca e Lo Bosco

Con una nota trasmessa al sindaco Giuseppe Buzzanca ed al presidente dell’Autorità Portuale Dario Lo Bosco, il presidente del Consiglio comunale Giuseppe Previti ha evidenziato la “necessità che Messina si doti urgentemente di un vero e proprio terminal crocieristico e l’ovvia conseguenza del costante flusso crocieristico che sta interessando, ormai da alcuni anni, la nostra città. Va in questo senso, apprezzata l’idea di realizzare nei vecchi Magazzini Generali il luogo, non solo dove fare le operazioni di sbarco ed imbarco passeggeri, ma anche vetrine dei nostri prodotti locali, spazi espositivi dedicati alla cultura e quant’altro sia utile per fare della nostra una città all’altezza dei grandi porti turistici europei. Va certamente scartata – prosegue Previti – l’ipotesi di realizzare alloggi così come lo è stato per il nuovo tribunale. L’esigenza di recuperare risorse preziose per impegnare lo scarno bilancio comunale e l’idea della realizzazione del terminal vanno senza dubbio coniugate e mediate nel supremo interesse della nostra comunità che deve recuperare, senza ulteriore indugio, la sua naturale vocazione turistica attraverso l’auspicabile e/o necessitata sinergia degli Enti presenti nel territorio. Vanno quindi incoraggiati tutti i tentativi che perseguono tali obiettivi. Non farlo significa vedere depauperato uno dei segmenti potenzialmente più produttivi del nostro territorio a favore di altre città, a cominciare da Catania, nella quale già dall’anno prossimo attraccheranno una ventina di navi in più a discapito del nostro scalo. Nel complesso – conclude il presidente – rispetto a quest’anno, nonostante una nuova compagnia inglese abbia scelto come scalo la nostra città, l’anno prossimo perderemo circa cinquanta navi. Non si può più aspettare”.