Resta sempre aggiornato e seguici sui social, clicca "Mi Piace"

31 marzo 17.31 ATM, il segretario della Cisl Genovese: “Evitare di sfruttare le difficoltà dell’azienda per cercare consenso”

“E’ un momento delicato per l’Atm di Messina. Un momento nel quale occorre lasciare perdere personalismi e voglia di protagonismo, in cui al centro di ogni discussione ci deve essere il futuro dell’azienda e la continuità occupazionale dei lavoratori”. Alla vigilia dello sciopero del trasporto pubblico, il segretario generale della Cisl di Messina Tonino Genovese affronta il tema dell’azienda trasporti nell’ambito di un incontro tenutosi presso la sede della Cisl di Messina con i responsabili della Fit, la Federazione Trasporti del sindacato.
“Bisogna evitare assolutamente – spiega Genovese – che si utilizzi questo momento di difficoltà e di scelte difficili per cavalcare l’onda del consenso politico. È opportuno che si lasci alle parti interessate, la proprietà da una parte e i rappresentanti dei lavoratori dell’altra, la discussione su come affrontare la grave crisi che attraversa l’Atm. Fare populismo da parte di soggetti politici ed associazionismo vario o di soggetti non deputati, in questo momento, non serve a nessuno. Servono piuttosto idee concrete per soluzioni immediate. Per troppo tempo si è lasciato correre, pensando che qualcun altro potesse risolvere il problema. Adesso sembra siamo all’inizio di un processo di riorganizzazione completo che ha bisogno di compostezza e dei giusti approfondimenti e valuteremo con la dovuta attenzione la proposta che ci formulerà l’Amministrazione comunale. E a pagare non devono essere i lavoratori. Ma – conclude Genovese – sfruttare la sensazione di precarietà e difficoltà che si rischia di vivere per fare propaganda è l’ultima cosa che serve ai lavoratori e alla città”.