Resta sempre aggiornato e seguici sui social, clicca "Mi Piace"

31 luglio 15.40 Altri importanti patrocini per la rievocazione dello sbarco di don Giovanni d’Austria

La nave scuola "Palinuro" in navigazione nello stretto. (Foto Gianrico Battaglia).

Importanti novità per la quarta edizione della “rievocazione dello sbarco a Messina di don Giovanni d’Austria e saluto del Senato”, evento di alta rilevanza promosso anche quest’anno dall’Associazione culturale “Aurora” insieme alla “Marco Polo System” di Venezia, con la partecipazione del Comune di Messina e della Provincia Regionale di Messina. Dopo il Ministero della Difesa, anche il Ministero per i Beni e le attività Culturali e il Museo Navale di Barcellona (Spagna) hanno concesso il patrocinio alla manifestazione.

Il “Museo Maritimo” di Barcellona si trova all’imboccatura del Porto Vecchio, nell’antico arsenale reale aragonese, la cui costruzione fu iniziata alla fine del ‘200 all’epoca cioè della guerra del vespro e terminata, nelle attuali forme, circa un secolo dopo, vero gioiello del gotico civile catalano. Oggi la sua struttura architettonica copre circa 10.000 mq ed è scandita in 10 navate spaziose, sette delle quali riservate all’esposizione permanete. Importante, la presenza della galera Real, replica in grandezza naturale della Capitana di Don Giovanni d’Austria alla battaglia di Lepanto (1571), il cui originale era stato costruito proprio in questo stesso arsenale.

Numerose le attività in programma quest’anno il cui svolgimento è previsto nei giorni 2, 3, 4, e 5 agosto 2012. Giovedì pomeriggio, un convegno di studi sul tema “Messina sulle rotte dei mercanti e delle spedizioni militari al tempo di Lepanto”. Venerdì, nella mattinata inaugurazione di una mostra fotografica organizzata dall’Istituto d’Istruzione Superiore “Antonello” a bordo della “Palinuro”. Sabato, nella mattinata,  la posa di due targhe marmoree a cura della Malta Academy Onlus – Fondazione “Donna Maria Marullo di Condojanni” e l’inaugurazione di un’edicola votiva da parte della comunità ellenica di Messina; nel pomeriggio, l’ormai consueta rievocazione, evento centrale della manifestazione, con le innovazioni di alto contenuto storico, quali, per citarne alcune, il corteo con figuranti in uniforme storica, tamburi e sbandieratori, e l’interpretazione di personaggi di rilievo (stradigò, senatori, arcivescovo). Domenica, la Regata Velica “Don Giovanni d’Austria – Trofeo città di Messina” organizzata dalla Sezione di Messina della Lega Navale Italiana in collaborazione con i circoli velici.

Determinante la sinergia posta in essere dall’Associazione “Aurora” con la Marina Militare Italiana, la Capitaneria di Porto di Messina, la Guardia Costiera di Messina, il Gruppo Aeronavale della Guardia di Finanza e il Comando Provinciale di Messina dei Vigili del Fuoco, che presenzieranno alla manifestazione con le proprie unità navali, e con la socità Picciotto-Capiece che renderà disponibile uno dei suoi rimorchiatori ultima generazione. La Società , infatti, si è sempre distinta nelle iniziative che hanno coinvolto la città di Messina. Prezioso, inoltre, il supporto degli Ormeggiatori del Porto e della Corporazione dei Piloti dello Stretto.

Il calendario della manifestazione sarà presentato nell’ambito di una conferenza stampa che avrà luogo il 3 agosto 2012 a bordo della Nave “Palinuro”.

Per maggiori informazioni è possibile consultare il sito internet dedicato alla manifestazione all’indirizzo www.sullerottedilepanto.it .