Resta sempre aggiornato e seguici sui social, clicca "Mi Piace"

31 luglio 12.30 Servizio straordinario dei Carabinieri a Milazzo e nell’arcipelago eoliano

Intense le attività poste in essere dai Carabinieri per rendere più sicura la provincia di Messina. A Milazzo, i Carabinieri hanno arrestato Fabio Corso, milazzese di 36 anni, in esecuzione dell’ordinanza custodiale emessa dal Tribunale di Sorveglianza di Messina perché ritenuto responsabile della violazione delle misure di prevenzione personale della Sorveglianza Speciale cui era sottoposto. Al termine delle formalità di rito Fabio Corso è stato posto agli arresti domiciliari.

Inoltre, sempre nel corso dei servizi appositamente predisposti nella giornata di ieri, diverse persone sono state segnalate alla competente autorità giudiziaria. Fra questi, un 45enne di Vulcano, di nazionalità irlandese, per furto. Dagli accertamenti é emerso che costui aveva sottratto 100,00 euro da una borsa lasciata incustodita sulla spiaggia.Denunciati anche un 20enne ed un 19enne di Vulcano, per furto. I due, come accertato dai Carabinieri, si sarebbero impossessati di due biciclette lasciate temporaneamente incustodite dai proprietari. I Carabinieri sono inoltre intervenuti ed hanno denunciato per lesioni personali aggravate un 41enne di Vulcano che, poco prima, aveva aggredito e malmenato la moglie a seguito di una lite sorta per futili motivi. Segnalato anche un 42enne da Filicudi, per aver trasportato fusti di carburante per autotrazione in quantità superiore al consentito. Infine, segnalati anche un 39enne da Torregrotta, per violazioni alle prescrizioni della misura delle sorveglianza speciale e per guida senza patente ed un 42enne da Pace del Mela, per violazioni alle prescrizioni della misura delle sorveglianza speciale.

Per prevenire la commissione di reati e la violazione delle norme in materia urbanistico edilizia ed ambientale, i Carabinieri hanno sottoposto a controllo alcuni cantieri che stanno eseguendo opere di edilizia privata sulle isole dell’arcipelago eoliano ed in particolare sull’isola di Salina, segnalando all’Autorità Giudiziaria, per inosservanza delle norme in materia urbanistico-edilizia due 65enni ed un 79enne, per aver realizzato in un villaggio turistico lavori edili in violazione delle prescritte autorizzazioni, in un’area sottoposta a vincolo paesaggistico.

Nel medesimo contesto operativo, i Carabinieri hanno segnalato alla Prefettura di Messina quale assuntore di sostanze stupefacenti un giovane di 29 anni, poiché trovato in possesso di un modico quantitativo di sostanza stupefacente del tipo hashish, detenuta per uso personale.

I controlli dei Carabinieri hanno anche interessato il tratto di mare compreso tra le principali Isole dell’arcipelago eoliano. In tale contesto, hanno agito la Motovedetta classe 800 “Ganci” di stanza a Milazzo, la Motovedetta classe 700 di stanza a Lipari ed il battello pneumatico di Filicudi (ME). L’attività di monitoraggio effettuata dai Carabinieri delle tre unità navali dell’Arma ha consentito di controllare 57 unità navali da diporto e, nella circostanza, sono state elevate 8 sanzioni amministrative per un valore complessivo di 5.000,00 euro circa.