Resta sempre aggiornato e seguici sui social, clicca "Mi Piace"

3 maggio 10.01 Vertenza Stretto, i sindacati pronti allo sciopero

 Prosegue il braccio di ferro tra i sindacati e RFI, la controllata del Gruppo FS che gestisce la rete ferroviaria ed i collegamenti marittimi. In una lettera inviata ai responsabili dell’azienda, alla Commissione di Garanzia ed al prefetto Alecci, i responsabili sindacali di Fit Cisl, Uilt, Orsa Trasporti, UGl Trasporti e Fast Ferrovie annunciano che “in assenza di riscontro aziendale alla procedure di raffreddamento attivate dalle scriventi OO.SS.  il 26 aprile 2011 (in allegato), la prima fase del tentativo obbligatorio di conciliazione s’intende esaurita con esito negativo, pertanto, con la presente si attiva la seconda fase delle procedure in oggetto e si ribadiscono le motivazioni dello stato di agitazione dei lavoratori operanti nell’esercizio navigazione RFI di Messina:

  • Mancata applicazione degli accordi – avanzamenti di carriera e turno particolare –
  • Organizzazione del lavoro nel Settore Manovra
  • Organizzazione del lavoro nel vettore Metromare dello Stretto

 Qualora l’incontro conciliativo non intervenga nei tempi e nei modi previsti dalla vigente normativa, sarà da ritenere adempiuto l’obbligo delle scriventi OO.SS. di fare precedere alla proclamazione dello sciopero l’esperimento delle procedure di raffreddamento e di conciliazione”.