Resta sempre aggiornato e seguici sui social, clicca "Mi Piace"

29 aprile 11.34 Mafia, Alfano (IDV): “I familiari delle vittime della mafia satnno con Ingroia e Di Matteo”

“C’è, nei confronti dei magistrati, un accanimento degno di un Paese in mano ad una giunta militare, quale l’Italia è in questo momento. Il Governo, e con questo i capigruppo del PdL alla Camera e al Senato, ha messo nel mirino i magistrati di Palermo e non si fermerà finchè non li avrà annientati. Noi familiari delle vittime di mafia stiamo con chi si adopera per la soluzione dei misteri che avvolgono il nostro Paese e il destino di centinaia di famiglie devastate dal cancro mafioso”. 

Lo ha dichiarato il Presidente dell’Associazione Nazionale Familiari Vittime di Mafia, Sonia Alfano, eurodeputata dell’Italia dei Valori e responsabile nazionale del Dipartimento Antimafia del partito.

“A seguito di questi ripetuti beceri attacchi rivolti a questi magistrati, non ultima l’apertura di un’inchiesta del Csm nonostante gli avvenuti chiarimenti tra le procure di Palermo e Caltanissetta a seguito del fermo del dichiarante Ciancimino – sottolinea – i familiari delle vittime innocenti della mafia si stringono intorno ai titolari delle più scottanti inchieste, quali sono Ingroia e Di Matteo, rinnovando l’incrollabile stima e la grande fiducia nei loro confronti”.

Poi la Alfano lancia l’idea di una mobilitazione nazionale in difesa dei magistrati della procura siciliana: “Informiamo i signori del Governo che siamo pronti a mobilitarci in qualsiasi modo ed in qualsiasi momento per tutelare l’immagine e la dignità di chi ogni giorno serve lo Stato con estrema passione e con enorme sacrificio”.