Resta sempre aggiornato e seguici sui social, clicca "Mi Piace"

28 novembre 09.33 Ente Teatro, la Cisl: “Risposte concrete o andiamo allo sciopero”

Nessuna replica, nessun commento al comunicato stampa del Consiglio di Amministrazione del Teatro Vittorio Emanuele. Prendiamo atto ed evidenziamo che, di fatto, si è costituita una polarizzazione inestricabile di posizioni contrapposte tra l?Amministrazione del Teatro e tutto il fronte sindacale che ci sta introducendo in lotta sindacale più dura?. Il segretario generale della Fistel Cisl, Domenico Allegra, ribadisce le posizioni del sindacato sulla vertenza in atto al Teatro Vittorio Emanuele evidenziando che lo scontro sindacale ?potrebbe essere efficacemente e proficuamente evitato nell?interesse dei lavoratori e dei cittadini che seguono la programmazione se soltanto tutte le parti si legassero veramente al principio di responsabilità, che ha caratteristica di aderenza alla realtà dei fatti e non alla buone disposizioni o alle dichiarazione di intenti, come anche a rivendicazioni esasperate?.

La Fistel Cisl ritiene necessario essere efficaci e invita a non ?personalizzare? le polemiche, le criticità e le contraddizioni in atto da più di un ventennio. ?Sono atteggiamenti ? afferma Allegra – tipici nelle relazioni che eludono il principio di responsabilità tra le parti. E noi, tutti, a questo principio siamo vincolati dal ruolo, sia Ente che Organizzazioni sindacali. Il vero e annoso problema, la corretta definizione della pianta organica e l?equiparazione del personale secondo le normative regionali, va definito in tempi urgenti e certi: è un fatto che è nell?

obbligo e nell?interesse di tutte le parti?.

Per la Fistel non è più possibile ritardare ulteriormente un problema che si trascina dal 1986 e quindi ha proposto all?Assessore regionale Daniele Tranchida la costituzione immediata di una task force che coinvolga tutte le parti con titolarità nella questione e che sia proprio l?ufficio regionale competente ad avere la responsabilità della task force. ?L?obiettivo deve essere ben definito ? spiega Allegra ? identificare gli atti amministrativi da compiere, entro tempi predeterminati, per eliminare lo storico rimpallo di responsabilità tra ente e regione e districare la matassa delle problematiche che condizionano la vita, l?organizzazione e anche il futuro del Teatro Vittorio Emanuele. Lo chiediamo caldamente, con massima urgenza, con insistenza, lo chiede la cultura a Messina, lo chiede il buon senso. Siamo convinti ? sostiene ancora Allegra ? che un atto di indirizzo concreto dell?assessore regionale troverà certamente la sinergia e la convergenza di tutte le parti?.

Il sindacato ritiene che vi debba essere una volontà costruttiva e chiara di perseguire sinergie per definire i problemi piuttosto che determinare sterili o strategiche contrapposizioni, o palleggi di responsabilità, che generano contesti contrari a quelli attesi da lavoratori e cittadini.

Senza segnali positivi in tal senso da Regione ed Ente, la Fistel è pronta, in tempi brevi, a proclamare lo sciopero dei lavoratori nei momenti più rilevanti della programmazione della stagione.