Resta sempre aggiornato e seguici sui social, clicca "Mi Piace"

28 maggio 08.02 UFO, stamane incontro con lo scienziato russo Zaitsev

Dopo la conferenza dello scorso dicembre con Roberto Pinotti, uno dei più grandi studiosi di ufologia al mondo, nonché sociologo e giornalista scientifico ed l’interessante incontro-lecture di febbraio con Arturo Vittori, architetto di fama internazionale, specializzato nel design di veicoli spaziali ed autore, fra l’altro, dell’opera d’arte “La Fenice”, collocata da pochi mesi a Messina, in Piazza della Memoria, di fronte la Chiesa dei Catalani, arriva nella città dello Stretto lo scienziato russo Alexander Leonidovich Zaitsev.

Alexander Zaitsev fra i tanti riconoscimenti, nel 1985, ha ottenuto il Premio di Stato URSS per la Scienza.

Per i brillanti risultati ottenuti, l’Unione Astronomica Internazionale ha ribattezzato l’asteroide “1976 GH2” col nome “6075 Zaitsev”.

L’appuntamento con l’eminente studioso è programmato per stamane alle 10 nel “Salone degli Specchi” della Provincia.

A porgere i saluti sarà il presidente della Provincia regionale, on. Nanni Ricevuto, che aprirà i lavori della conferenza. Nel corso dell’happening si parlerà del progetto SETI (Search for Extra-Terrestrial Intelligence) e del progetto METI (Messaging to Extra-Terrestrial Intelligence) che, rispettivamente, hanno come obiettivo la ricerca di vita intelligente extraterrestre e la trasmissione di segnali da terra per la ricezione da parte di eventuali civiltà extraterrestri.

Nel corso dell’incontro interverrà Pietro Cassaro, ricercatore dell’Istituto di Radioastronomia dell’INAF, principale Ente di ricerca italiano per l’Astronomia e l’Astrofisica.

Pietro Cassaro approfondirà i contenuti del progetto ITASEL (Italian Search for Extraterrestrial Life), un progetto tutto italiano che cerca di individuare la presenza di elementi ritenuti fondamentali per lo sviluppo di vita in sistemi planetari intorno ad altre stelle.

Al convegno saranno presenti: Antonio Morreale, direttore della Sezione del Centro Ufologico Nazionale di Messina; Rosaria Landro, coordinatrice della stessa Sezione; i rappresentanti di Planetari ed Associazioni di Astrofili di Sicilia e Calabria e numerosi docenti universitari e dirigenti scolastici.