Resta sempre aggiornato e seguici sui social, clicca "Mi Piace"

28 febbraio 15.01 IL console russo in visita a Messina

Il prossimo 24 aprile si svolgerà la cerimonia di intitolazione ai “Marinai russi” del largo tra viale Boccetta e via Vittorio Emanuele, dinanzi al monumento recentemente realizzato dal Centro per la Gloria nazionale di Russia e la Fondazione Sant’Andrea di Mosca, che testimonia il legame con la città, risalente ai soccorsi che la popolazione messinese ricevette dalla Divisione navale orientale della Flotta russa, dopo le tragiche ore del terremoto del 28 dicembre 1908. I dettagli dell’appuntamento sono stati concordati stamani a palazzo Zanca, nel corso dell’incontro che il commissario straordinario del Comune, Luigi Croce e il presidente della Provincia regionale, Giovanni Ricevuto, hanno avuto con il Console generale della Russia a Palermo, ministro plenipotenziario Vladimir Korotkov. Nel corso della cerimonia, cui parteciperanno rappresentanze diplomatiche e militari russe ed italiane, sarà anche scoperto un piccolo busto, posto nello spazio a verde del monumento ai marinai russi, che ricorderà l’ammiraglio della flotta del mar Baltico, Fiodor Usciakov, (1745- 1817),

la squadra navale russa, a cui appartenevano anche gli equipaggi delle navi che all’indomani del sisma del 1908, giunsero a Messina: gli incrociatori “Makaroff” e “Bogatyr”; le corazzate “Slava” e “Tzésarévitch”, le cannoniere Giljak e Koreec e il vascello di linea della flotta del Baltico “Gloria”, che trasportò feriti e superstiti da Messina a Napoli. Con il diplomatico russo, durante l’incontro al Comune, sono stati delineati gli appuntamenti che faranno da cornice all’evento, tra cui un incontro commerciale con esponenti russi che saranno a Messina per un confronto con operatori industriali di tutta la provincia. Il rappresentante diplomatico russo nel ringraziare per l’attenzione della comunità messinese, ribadendo le storiche relazioni tra Messina e la Russia, risalenti al 1698 con le visite a Messina degli inviati di Pietro il Grande – Boris Sheremetev e Piotr Tolstoy, ha confermato l’attenzione del Governo di Mosca per le iniziative programmate. Il commissario Croce ed il presidente Ricevuto, nel confermare a loro volta ogni possibile collaborazione per il buon esito delle iniziative, hanno concordato ulteriori riunioni tecnico-organizzative per le prossime settimane.