Resta sempre aggiornato e seguici sui social, clicca "Mi Piace"

28 febbraio 13.39 ‘Ndrangheta, Alfano (IDV): “Ministero Interno chiarisca sullo sfratto a Giuseppina Cordopatri”

“Da oltre un mese la testimone di giustizia Giuseppina Cordopatri non ha la possibilità di accedere all’appartamento che le era stato assegnato dal Ministero dell’Interno. Questa vicenda è veramente assurda, soprattutto perchè la signora Cordopatri, sotto protezione, non ha ricevuto nessun avvertimento, nè tantomeno le sono stati spiegati i motivi di tale decisione. Semplicemente, tornando a casa, si è accorta che la serratura era stata cambiata, e non le è stata data neanche la possibilità di prendere le proprie cose dentro casa”.

Lo racconta, con una nota, Sonia Alfano, responsabile nazionale del Dipartimento Antimafia di Italia dei Valori e Presidente dell’Associazione Nazionale Familiari Vittime di Mafia.

“Mi auguro che il Ministro Maroni voglia chiarire al più presto, perchè se questo è il trattamento che si riserva a chi si schiera con lo Stato, allora questa vicenda è l’ennesima lampante dimostrazione che le istituzioni non sono in grado proteggere chi si batte per la giustizia e la legalità rischiando tutto – sottolinea Alfano – persino la vita. Roberto Maroni ripensi all’uccisione di Lea Garofalo, che certamente poteva essere evitata – conclude – e prenda provvedimenti al più presto per garantire la protezione dovuta a Maria Giuseppina Cordopatri”.