Resta sempre aggiornato e seguici sui social, clicca "Mi Piace"

28 agosto 08.33 Commissariamento ASP 5, secco no della Cgil

La CGIL  e la Funzione pubblica di Messina intervengono sull’ipotesi di  Commissariamento dell’ASP 5 di Messina , avanzata dall’Assessore Massimo Russo. Provvedimento che penalizzerebbe pesantemente il territorio che soprattutto nella nostra realtà provinciale, necessita di interventi atti a recuperare pienamente il diritto a tutte quelle prestazioni sanitarie che – tra carenze, diatribe, inadeguatezze e tagli che sono intervenuti quasi esclusivamente sulla nostra provincia – sono state drasticamente ridotte, negando in molti casi l’accesso alle prestazioni sanitarie a tantissimi utenti, soprattutto nelle prestazioni riabilitative dove il budget assegnato alla provincia di Messina è pari a 15 milioni di euro,contro gli 80 milioni della provincia di Catania.

La CGIL e la Funzione Pubblica della CGIL – dichiarano Clara Crocè e Lillo Oceano –  ritengono che la programmazione sanitaria,la riorganizzazione ospedaliera  e territoriale, la riduzione dei costi attraverso la eliminazione di sprechi e clientele, debbano essere posti alla base per la valutazione dei Manager e, non il mero pareggio del bilancio. Laddove, secondo gli indirizzi politici, il manager fosse ritenuto inadempiente appare ragionevole la sua sostituzione; non certamente la drastica e penalizzante decisione del commissariamento  dell’ASP 5 di Messina.