Resta sempre aggiornato e seguici sui social, clicca "Mi Piace"

27 settembre 09.47 Spending Review, convegno della Cisl a Milazzo

Valorizzare il capitale umano, le professionalità. La Cisl e la Cisl Funzione Pubblica vanno oltre la Spending Review che ritengono “non sufficiente a fermare gli sprechi e i malfunzionamenti della Pubblica Amministrazione”. Il sindacato si fa promotore di nuove iniziative che devono tendere al miglioramento dei servizi per i cittadini e della qualità del lavoro per i dipendenti pubblici.

“Subito un tavolo in ogni ente”, è una delle richieste della Cisl Fp che vuole puntare a risultati concreti, a dare importanza al ruolo dei lavoratori nei processi di riorganizzazione della macchina amministrativa. “Non basta lo sciopero”, sostiene la Cisl perché senza il confronto, senza la partecipazione ai processi di riforma attraverso la contrattazione si rischia di subire piani e provvedimento calati dall’alto. Da questi punti base nasce l’esigenza di far conoscere ai lavoratori e ai cittadini cosa c’è oltre il decreto legge 95 del 2012, quello conosciuto come “Spending Review”.

C’è, per la Cisl, la necessità di cambiare rotta, di chiedere un’amministrazione pubblica più moderna e trasparente, un settore pubblico che non sprechi, che spenda responsabilmente, che metta a disposizione dei cittadini servizi meno costosi e più efficienti. Ma è necessario contrattare all’interno, indirizzando le scelte degli amministratori.

La Cisl di Messina e la Cisl Funzione Pubblica di Messina hanno voluto, quindi, organizzare un convegno per analizzare le prospettive d’intervento sul territorio grazie al contributo di esperti del settore e di amministratori. Il convegno si terrà sabato 29 settembre, con inizio alle 9:30, al Castello di Milazzo.

Obiettivo dei lavori è approfondire quindi tutte le voci che riguardano la spesa pubblica, dalle strutture amministrative, ai processi decisionali e al costo del lavoro e del personale. L’intento è quello di effettuare una analisi su come è possibile ridurre la spesa pubblica e lasciare inalterati quantità e qualità di servizi, recuperando risorse da utilizzare per gli interventi di sviluppo e crescita.

I lavori vogliono lanciare un segnale di come le Pubbliche Amministrazioni devono agire per eliminare ogni elemento d’improduttività rispetto alle funzioni assegnate, individuando gli sprechi, razionalizzando i processi organizzativi e le strutture, valutando i costi delle risorse impiegate in termini di efficacia e in rapporto ai risultati.

Il programma dei lavori prevede il saluto del sindaco di Milazzo, Carmelo Pino. A seguire, l’introduzione del segretario generale della Cisl Fp Messina, Calogero Emanuele. Previsti gli interventi del prof. Fabio Battista, docente di diritto amministrativo all’Università di Messina e Firenze; di Lucio Catania, segretario comunale; di Elisabetta Bartolone, dirigente dell’area economico-finanziaria del comune di Barcellona P. G.; di Angelo Fullone, segretario generale Cisl Fp Sicilia; di Francesco Verbaro, esperto di politiche lavoro pubblico e docente presso la Scuola Superiore della Pubblica Amministrazione. Le conclusioni sono affidate al segretario generale della Cisl Sicilia, Maurizio Bernava. A coordinare i lavori sarà il segretario generale della Cisl Messina, Tonino Genovese.