Resta sempre aggiornato e seguici sui social, clicca "Mi Piace"

27 luglio 15.20 Provincia di Messina, Eas e Prefettura studiano soluzioni per l’emergenza idrica

Stralcio dei debiti sin qui maturati con l’Eas e gestione diretta degli impianti da parte delle municipalità con relativo incasso delle tariffe: queste le principali soluzioni individuate per il superamento dell’emergenza idrica che sta attanagliando 14 comuni del Messinese, secondo peraltro le indicazioni date dal prefetto, dottor Francesco Alecci. A discuterle per darvi concreta attuazione sarà un vertice, in programma tra mercoledì e giovedì prossimi, tra il presidente della Provincia regionale di Messina, l’onorevole Nanni Ricevuto, il dottor Romano, capo di gabinetto del Prefetto da lui delegato, il commissario liquidatore dell’Ente acquedotti siciliani, dottor Dario Bonanno, e i sindaci dei 14 comuni interessati: Casalvecchio Siculo, Cesarò, Furnari, Gaggi, Mazzarà Sant’Andrea, Merì, Motta D’Affermo, Roccavaldina, San Teodoro, Savoca, Tusa, Valdina, Venetico e Forza d’Agrò.