Resta sempre aggiornato e seguici sui social, clicca "Mi Piace"

27 gennaio 11.21 Anniversario Aloisi, Alfano (IDV): “Vent’anni senza giustizia”

“La famiglia di Ignazio Aloisi da vent’anni aspetta giustizia e il riconoscimento di un sacrificio che andrebbe onorato. Da vent’anni la memoria di un uomo giusto, che rifiutò il compromesso mafioso, viene infangata senza pietà. La vendetta mafiosa così, ancora una volta, avrà la meglio sulla verità e la giustizia. Ho conosciuto Donatella che il giorno dell’omicidio, all’età di quattordici anni, camminava al fianco del padre; una donna di infinita dolcezza ma anche di animo battagliero alla quale esprimo tutta la mia solidarietà per il calvario che sta vivendo. Sono certa che la sua determinazione servirà a restituire dignità a Ignazio Aloisi e

alla sua famiglia”.

E’ quanto afferma Sonia Alfano, europarlamentare e responsabile nazionale del Dipartimento Antimafia di IdV, in occasione del ventesimo anniversario dell’uccisione della guardia giurata messinese. Ignazio Aloisi fu assassinato il 27 gennaio del 1991 nei pressi dello stadio “Celeste” di Messina per aver testimoniato al processo su una rapina al portavalori sul quale prestava servizio. Il rapinatore, legato ad un clan messinese, grazie alla testimonianza resa da Aloisi fu condannato a 8 anni di carcere, e consumò la sua vendetta prima “causando la morte ad un valoroso testimone di giustizia – conclude Sonia Alfano – poi infangandone la memoria e accusandolo, quindici anni dopo, di essere stato complice di quella rapina”.