Resta sempre aggiornato e seguici sui social, clicca "Mi Piace"

27 aprile 10.39 Chiosco via Cesare Battisti, interrogazione di Restuccia (MPA)

Sui problemi che derivano dalla presenza di un chiosco in via Cesare Battisti prende posizione il consigliere comunale del MPA Antonio Restuccia, che ha inviato un’interrogazione al sindaco e agli assessori al Patrimonio e alla Viabilità.   “Ho visto ragazzi alti chinare il capo davanti al chiosco, non per riverenza, ma per non sbattere la testa con la pensilina sporgente -scrive Restuccia. Ho visto anziani rallentare il passo lungo il marciapiede-budello, davanti al chiosco, non perché all’interno è custodita qualche reliquia religiosa, ma perché le mattonelle davanti al chiosco sono dissestate.

Ritenevo che il chiosco servisse per la vendita di fiori, per cui la presenza, a ridosso di una chiesa di alto pregio qual è il Santuario di S. Antonio, si potesse tollerare, perché dava la possibilità di lavorare alleviando la disoccupazione.

Ma appurato che il manufatto, di scarso pregio architettonico, rappresenta un pericolo per i passanti considerato lo sporto della pensilina, e non risulta conforme alle vigenti normative che impongono la distanza dal ciglio del marciapiede di m 2.00, il sottoscritto interroga il Signor Sindaco, l’Assessore alla Viabilità e l’Assessore al Patrimonio, per sapere quali provvedimenti vogliono assumere per la rimozione del manufatto o se intendono far mantenere sul suolo pubblico un chiosco di nessuna utilità e che non rispetta l’aspetto paesaggistico in cui è ubicato”.