Resta sempre aggiornato e seguici sui social, clicca "Mi Piace"

26 ottobre 14.09 Cerreti (MPA) chiede lo scioglimento della Commissione Pari Opportunità, dura nota dell’Arcigay

Dopo la proposta del consigliere provinciale Roberto Cerreti (MPA) di sciogliere la Commissione Pari Opportunità, interviene con un adura nota Rosario Duca, presidente dell’Arcigay di Messina.

“Gravissimo atto ai danni della democrazia, da parte del capogruppo MPA alla Provincia regionale Messina di Roberto Cerreti -scrive Duca. Questa persone chiede in nome del risparmio che la commissione pari opportunità della provincia regionale venga sciolta in quanto costa 20,000 euro l’anno che poi a quanto dice lo stesso non si spendono perchè non ci sono. Credo che sia un atto contro la libertà e antidemocratico. Il signor >Roberto Cerreti cerchi altrove il risparmio e non sulla pelle delel donne e dei cittadini. La commissione pari oportunità voluta dal Presidente della Provincia On. Nanni Ricevuto e dall’assessore mariella Perrone, è stato uno dei primi atti (importanti fatti dall’amminastrazione Ricevuto) dimostrando così una sensibilità al tema delle pari oppotunità. Oggi Il capogruppo dell’MPA dimostra un insnsibilità al problema e forse questo deriva dal fatto che certe persone nascondono dentro di se e dall propria ideologia politica un chiaro rigetto della democrazia nel suo termine intrinseco. N.Q. di Presidente di arcigay Messina Makwan chiedo al Presidente Nanni Ricevuto, al consiglio Provinciale, a tutti i partiti che fanno della libertà la loro bandiera, a prendere le distanze da tale azione perniciosa, pericolosa per la deriva a cui può portare, ed all’MPA tutto chiedo che dia chiarimenti in merito al comportamento poco accorto del signor Cerreti.
Al signor Cerreti chiedo chiarimenti in merito a quanto dichiarato alla stampa, qualora si fosse travisato il concetto.
Come Presidente arcigay Messina invito tutte le associazioni di categoria e politiche che delle pari opportunità ne fanno una battaglia di civiltà ad incontrarci e promuovere insieme (come in altre occasioni abbiamo fatto) per concertare insieme quali iniziative intraprendere”.