Resta sempre aggiornato e seguici sui social, clicca "Mi Piace"

26 novembre 13.16 Sanità, premio per l’acquisto dei farmaci con gara elettronica

Importanti riconoscimenti per la politica degli acquisti voluta dall’assessorato regionale della Salute nell’ambito del “Premio e-Proc 2011”, promosso dal Ministero dell’Economia e delle Finanze e dalla Consip (la societa’ che fa capo al Ministero per la consulenza organizzativa e tecnologica alle pubbliche amministrazioni) riservato a chi, nel corso del 2010, ha raggiunto risultati particolarmente rilevanti nell’utilizzo degli strumenti telematici offerti dalla piattaforma “acquistinrete”.

Il premio “gare on line” e’ andato all’azienda ospedaliera “Villa Sofia – Cervello” di Palermo che ha avuto il ruolo di capofila nella gara telematica per l’acquisto di farmaci. La Sicilia e’ stata una delle prime regioni italiane a utilizzare la piattaforma Consip per gli acquisti in rete e a sfruttare le grandi risorse che sono offerte dalle procedure del mercato elettronico. Gia’ oltre due anni fa, la Sicilia (con la collaborazione di Consip) porto’ avanti la gara per l’acquisto di prodotti farmaceutici ospedalieri realizzando circa 150 milioni di euro di risparmi nel triennio, in quella che rappresento’ la gara telematica piu’ consistente in Europa.

“In questo modo e’ piu’ facile assicurare qualita’ e trasparenza – spiega l’assessore regionale per la Salute Massimo Russo – perche’ viene utilizzato un modello organizzativo attento alle esigenze delle amministrazioni e alle dinamiche del mercato. Su questo tema, del resto, la Regione siciliana adottando il ‘codice dell’amministrazione digitale’. Anche in questa logica abbiamo voluto prevedere che gli acquisti di beni e servizi delle aziende sanitarie vengano portati avanti, ove possibile, con gare di bacino per far si’ che a fronte di ordini numericamente piu’ corposi si abbiano maggiori risparmi grazie anche alla partecipazione alle gare di societa’ qualificate a livello nazionale ed europeo”.

Nella motivazione del premio, che l’azienda “Villa Sofia – Cervello” ha ricevuto per la categoria “Amministrazioni”, si legge che “la Commissione ha inteso premiare un progetto di innovazione e razionalizzazione della spesa a livello regionale che coinvolge diverse strutture organizzative e che si e’ distinto rappresentando una evidente volonta’ di migliorare le procedure di approvvigionamento, conseguendo al contempo significativi risultati di risparmio”.

Un riconoscimento e’ andato anche all’Universita’ di Catania per i significativi risultati del progetto di riorganizzazione dei processi d’acquisto che, con la costituzione dell’Ufficio e-procurement, ha consentito all’Universita’ di affrontare le sfide della digitalizzazione delle procedure negoziali e di conseguire nel minor tempo possibile eccellenti risultati di efficienza.