Resta sempre aggiornato e seguici sui social, clicca "Mi Piace"

26 luglio 17.20 Presentato stamattina il progetto “Ambiente e/è Futuro”

É stato presentato stamattina nell’ ex Sala Giunta di Palazzo dei Leoni il progetto “Ambiente e/è Futuro”, finanziato dal Dipartimento della Gioventù della Presidenza del Consiglio e dall’UPI-Unione Province d’Italia.

Alla conferenza stampa di presentazione hanno preso parte il project manager Carmelo Lembo, l’assessore provinciale all’Attuazione del Programma, Michele Bisignano, l’assessore comunale alle Politiche Giovanili, Dario Caroniti, la delegata dell’Ufficio Scolastico Provinciale, Silvia Mobilia e il dirigente dell’Ato Idrico n.3, Giuseppe Santalco, tutti in qualità di partner del progetto che ha come ente capofila la Provincia regionale.

Durante la conferenza stampa sono stati illustrati collaborazioni, obiettivi, attività e calendario delle iniziative in programma. Il progetto è rivolto soprattutto a studenti dai 14 ai 18anni ed alle associazioni giovanili e ambientaliste che verranno coinvolte a partire dal 4 agosto e fino al prossimo ottobre in iniziative di informazione, divulgazione, salvaguardia e manutenzione ambientale con l’obiettivo di radicare una “coscienza ecologica” nelle nuove generazioni.

Il project manager Carmelo Lembo ha sintetizzato i contenuti del progetto che si articolerà in due fasi: la prima si svolgerà direttamente sul territorio e, attraverso la collaborazione di associazioni giovanili e ambientaliste, avrà l’obiettivo di valorizzare il patrimonio delle riserve naturali della provincia di Messina “Montagne delle Felci” di Salina, “Laghetti di Marinello” e “Laguna di Capo Peloro”. Nei Comuni di Messina, Patti, Oliveri, Santa Marina Salina e Malfa verranno promosse le seguenti attività: concorsi fotografici, incontri/dibattito, visite guidate, escursioni sulle feluche, proiezioni di film, pulizia spiaggia,  degustazioni e concerti musicali.

La seconda fase vedrà la sinergia attiva tra Ufficio scolastico provinciale e Ato Idrico n.3 che saranno impegnati in seminari didattici su: “sviluppo sostenibile” e “uso efficiente delle risorse”, “sviluppo della bioedilizia” e “energie rinnovabili”, “sviluppo della agricoltura ecologica” e “sviluppo della green economy ed ecoturismo”.

La conclusione del progetto è prevista ad ottobre con l’allestimento di un “ecovillaggio” dotato di una serie di punti informativi gestiti direttamente dai giovani delle scuole cittadine coinvolte, i quali esporranno i temi approfonditi a tutta la cittadinanza.

L’assessore provinciale all’Attuazione del Programma, Michele Bisignano, ha evidenziato l’importanza di attrarre risorse comunitarie da investire direttamente sul territorio coinvolgendo le nuove generazioni e ha lodato l’impegno del “giovane team” che ha permesso alla Provincia regionale di intercettare i finanziamenti del Dipartimento della Gioventù della Presidenza del Consiglio e dall’UPI-Unione Province d’Italia.

L’assessore comunale alle Politiche Giovanili, Dario Caroniti, ha sottolineato come la città di Messina sia una delle poche realtà siciliane in grado di ottenere finanziamenti nell’ambito delle politiche giovanili e come la scelta delle attività in programma per il progetto “Ambiente e/è Futuro” permetta, attraverso il coinvolgimento diretto delle nuove generazioni, di diffondere processi virtuosi di sviluppo economico e turistico legati all’ambiente.

Il dirigente dell’Ato Idrico n.3, Giuseppe Santalco e la delegata dell’Ufficio scolastico provinciale, Silvia Mobilia, hanno infine illustrato i ruoli di competenza: l’Ambito Territoriale Ottimale n. 3 avrà un ruolo “tecnico” mettendo a disposizione esperti e figure professionali nello svolgimento dei seminari all’interno degli istituti scolastici di II grado, mentre l’Ufficio scolastico Provinciale si occuperà di coinvolgere direttamente gli studenti delle scuole cittadine che saranno impegnati nell’allestimento dell’iniziativa conclusiva del progetto, ovvero la realizzazione dell’eco-villaggio.

Infine il project manager Carmelo Lembo ha ringraziato i giovani professionisti, i partner privati e gli sponsor che hanno permesso la realizzazione delle attività progettuali: l’Associazione Produttori Olivicoli Messina, l’Associazione Ekoclub – Sezione Provinciale di Messina, la Consulta giovanile del Comune di Milazzo, l’Associazione Universitaria “Noema”; gli sponsor quali: il Consorzio Tindari-Nebrodi, il Consorzio di tutela del vino malvasia delle Lipari e del vino di Salina I.G.P., il Centro Benessere Signum SPA di Salina, l’Associazione Sportiva Windsurf “Action Wind” di Marinello, l’Associazione no profit “Labiri”, l’Associazione “Valle del Timeto”, l’Azienda vinicola “Gaglio”.