Resta sempre aggiornato e seguici sui social, clicca "Mi Piace"

26 giugno 10.06 Centro immigrati, domani la consegna dei lavori

Domani, mercoledì 27, alle ore 10, in via Trento is. D n. 2/G al quarto piano, alla presenza degli assessori alle manutenzioni, Pippo Isgrò, ed alle politiche della famiglia, Dario Caroniti, si procederà alla consegna dei lavori di manutenzione straordinaria dello stabile comunale di via Felice Bisazza n° 60, da adibire a centro polifunzionale per l’integrazione degli immigrati. L’appalto, per un importo a base d’asta di 432.000,00 euro, di cui 8.640,00 euro di oneri per la sicurezza, è stato aggiudicato alla società LUTES srl di Brolo, con un ribasso del 39,6007 per cento, con finanziamento a carico del Ministero dell’Interno (gestione programma operativo nazionale “sicurezza per lo sviluppo”). Il direttore dei lavori è l’ing. Angelo Lucentini, il RUP l’arch. Grazia Marullo. La LUTES, domani, dovrà presentare le varie posizioni contributive, le qualifiche e i nominativi del personale da impiegare nel cantiere, il piano operativo di sicurezza e di montaggio, l’uso e lo smontaggio dei ponteggi, il nome del direttore di cantiere e la polizza di assicurazione per danni di esecuzione e la responsabilità civile verso terzi. Il progetto di costruzione e avviamento del centro polifunzionale per immigrati nell’edificio dell’ex Istituzione ai servizi sociali prevede la realizzazione di un centro polifunzionale per gli immigrati per avviare una concreta politica di integrazione tra i messinesi di origine e quelli di recente acquisizione. Secondo la programmazione dell’Amministrazione Buzzanca si restituirà un immobile funzionale alle attività sociali, specialmente per le fasce più deboli e le nuove realtà degli immigrati. Tra le attività programmate, all’interno dello stabile recuperato, saranno compresi un servizio di doposcuola e per il tempo libero per giovani immigrati, l’organizzazione di attività ricreative e di socializzazione per giovani immigrati e messinesi, la realizzazione di corsi di formazione e di orientamento al lavoro, l’accesso a locali multimediali, dove saranno istituiti dei punti di accesso libero ad internet, l’attivazione di un servizio di sportello di orientamento al lavoro, un’aula multimediale adatta ad ospitare conferenze e incontri, e una biblioteca.