Resta sempre aggiornato e seguici sui social, clicca "Mi Piace"

26 gennaio 07.30 Esenzione ticket, consulenze della Cgil presso i CAF

Dal 21 Gennaio 2012 sono cambiate le regole per ottenere l’esenzione ticket per condizione economica e la Cgil di Messina, con le sue strutture di servizi (Caaf, Inca), le Camere del Lavoro e le Leghe Spi e Flai presenti su tutto il territorio provinciale, ha attivato servizi di consulenza ai cittadini, al fine di mitigare i disagi e i disservizi provocati dall’applicazione della riforma da un giorno all’altro, senza informazione preventiva nemmeno a chi (i medici di base in particolare) la deve applicare.

La nuova normativa individua come beneficiari le seguenti categorie: i bambini di età inferiore ai 6 anni appartenenti ad un nucleo familiare con reddito complessivo inferiore a ? 36.151,98 (codice esenzione E01); i cittadini di età superiore a 65 anni, appartenenti ad un nucleo familiare con reddito complessivo inferiore a ? 36.151,98: l?esenzione è personale e non può essere estesa ai familiari a carico (codice esenzione E01); i disoccupati registrati presso i centri per l?impiego, già precedentemente occupati alle dipendenze e loro familiari a carico, appartenenti ad un nucleo familiare con reddito complessivo inferiore a ? 8.263,31, incrementato fino a ? 11.362,05 in presenza del coniuge e di ulteriori ? 516,46 per ogni figlio a carico: la condizione di disoccupato deve risultare al momento attuale (codice esenzione E02); i titolari di assegno (ex pensione) sociale e familiari a carico (codice esenzione E03); i titolari di pensione al minimo, di età superiore a 60 anni e familiari a carico, appartenenti ad un nucleo familiare con reddito complessivo inferiore a ? 8.263,31, incrementato fino a ?11.362,05 in presenza del coniuge a carico e di ulteriori ? 516,46 per ogni figlio a carico (codice esenzione E04).
Il reddito di riferimento è quello del 2011. Nella fase transitoria, fino al 30 aprile 2012, i cittadini aventi diritto che non risulteranno nell’elenco degli assistiti esenti (disponibile per i medici di famiglia e pediatri sul sistema Tessera Sanitaria del portale SOGEI), potranno comunque ricorrere all’autocertificazione, apponendo la propria firma (o quella del genitore o tutore, nei casi previsti) nell’apposito spazio previsto sulla ricetta, previa individuazione del codice di esenzione applicabile. Contemporaneamente, coloro che ritengono di essere in possesso dei requisiti per l’esenzione dovranno premurarsi a chiedere l’inserimento nell’elenco degli esenti, presentando un’apposita autocertificazione all’Asp o presso Caaf convenzionati, se come auspicabile e come previsto dallo stesso Assessorato alla Salute, l’Azienda Sanitaria Provinciale ritenga opportuno avvalersi di tale preziosa collaborazione, capillarmente diffusa sul territorio e quindi più vicina alle esigenze dei cittadini, altrimenti costretti ad ulteriori disagi per vedere affermato un proprio diritto.
Per ulteriori informazioni sul sito www.cgilmessina.it o presso le sedi Cgil.