Resta sempre aggiornato e seguici sui social, clicca "Mi Piace"

25 maggio 13.42 “Taormina Media Award Wolfgang Goethe”, la premiazione il 15 giugno al Teatro antico

E’ in programma, il prossimo 15 giugno, la cerimonia di premiazione della prima edizione del premio “Taormina Media Award Wolfgang Goethe”, che ha indotto, da mesi, tanti giornalisti a scrivere della “Città del Centauro” su molte testate di tutto il mondo, dalla Cina, alla Svezia, dal Giappone alla Germania . La cerimonia di premiazione è stata inserita nell’ambito del “TaorminaArte filmfest” ove sono  attesi sul palco dell’antica cavea, tra attori e registi italiani e stranieri, non solo i vincitori ma anche i componenti della prestigiosa giuria internazionale.

E’ stata confermata, infatti, la partecipazione alla serata  conclusiva del concorso di quanti hanno dato vita alla selezione degli articoli: Giulio Anselmi (Presidente “Ansa”), Mario Ciancio (Direttore de “La Sicilia”), Giovanni Di Lorenzo (Direttore di “Die Zeit”), Vittorio Feltri (giornalista e scrittore), Sebastiano Grasso (inviato speciale “Il Corriere della Sera”), César Antonio Molina (scrittore e poeta, ex ministro della Cultura di Spagna ed ex direttore dell’Istituto Cervantes), Jesper Sventro (poeta e scrittore Accademico Nobel di Svezia).Sarà addirittura presente all’iniziativa il Presidente del Premio Nobel, il poeta svedese  Kjell Espmark. Malgrado si  sia soltanto alla prima edizione il successo è stato notevole non soltanto costituendo una delle più prestigiose iniziative cultural taorminesi ma anche perché col Premio si promuove l’immagine di Taormina nel mondo e, quindi a questa prima edizione ne seguiranno sicuramente tante altre . Il premio è costituito da quattro riconoscimenti da 5mila euro cadauno. Hanno preso parte al concorso, ideato dall’avv. Dino Papale, che ne è anche il Sovrintendente, autori di articoli pubblicati in italiano e in altre lingue.

“Taormina ha sempre affascinato poeti e scrittori – ha dichiarato Papale – basta fare i nomi di Wolfgang Goethe, di Edmondo De Amicis,  di André Gide, di Roger Peyrefitte (che, fra l’altro, è stato anche cittadino onorario di Taormina). Come ricordarli, allora? Così ho pensato ad un premio giornalistico-letterario a loro dedicato e che avesse una cadenza annuale. Detto e fatto. Grazie a Sindaco, Giunta, Consiglio Comunale e Taoarte che hanno accettato e fatta loro la proposta; e grazie ad una Giuria prestigiosissima che ci affianca in questo non certo facile compito.”