Resta sempre aggiornato e seguici sui social, clicca "Mi Piace"

25 aprile 17.41 PA, da domani in vigore la legge sulla semplificazione

Entrera’ in vigore domani, martedi’ 26 aprile, la legge regionale 5/2011 sulla
semplificazione e trasparenza amministrativa, pubblicata sulla Gazzetta ufficiale della Regione siciliana l’11 aprile scorso. La legge, venticinque articoli, suddivisi in 3 titoli e altrettanti capi, introduce un piu’ moderno sistema di regole concernenti il
procedimento amministrativo che, ponendo il cittadino al centro dell’azione pubblica, allo stesso tempo, consente alla Regione di promuovere nuove e piu’ ricche opportunita’ di crescita civile, economica e culturale della societa’ siciliana. L’obiettivo e’ lo snellimento e la modernizzazione dell’apparato burocratico
regionale, per accrescere efficienza e competitivita’.

La maggior parte delle disposizioni contenute e’ immediatamente
operativa. Alcune norme, invece, richiedono l’adozione di
provvedimenti amministrativi per la loro attuazione
nell’ordinamento regionale. Le disposizioni che necessitano di
attuazione – valutazione dei dirigenti regionali, trasparenza e
innovazione, semplificazione normativa e procedimentale e uso del
logo – sono di competenza dell’assessorato delle Autonomie locali
e della Funzione pubblica. La fase attuativa prevede il
coinvolgimento anche degli assessorati dell’Economia per cio’ che
concerne la digitalizzazione dell’amministrazione regionale e
delle Attivita’ produttive per lo Sportello unico.

La legge, fortemente voluta dal governo presieduto da Raffaele
Lombardo e approvata all’unanimita’ dall’Assemblea regionale
siciliana lo scorso 23 marzo, rappresenta una delle riforme chiave
inserite nel programma di governo. “E’ un legge che snellisce la
pubblica amministrazione – sostiene il governatore Lombardo –
avvicinandola ai cittadini e segna un momento importante nella
semplificazione delle procedure per chi voglia investire nella
nostra terra, cosi’ da incentivarne lo sviluppo e l’economia”.

“Sono certa – afferma l’assessore regionale per le Autonomie
locali e la Funzione pubblica, Caterina Chinnici – che i colleghi
di giunta, coinvolti nel processo di attuazione della legge
saranno celeri nel definire gli atti di loro competenza, in modo
tale che tutta la normativa possa essere operativa in maniera
completa nel piu’ breve tempo possibile”.(Segue).
fdp