Resta sempre aggiornato e seguici sui social, clicca "Mi Piace"

24 gennaio 15.01 Ars, Lentini (Udc) interviene sul tema della formazione

Palermo. “I nodi creati, accumulati ed aggravati negli anni nel settore della Formazione a causa di una cattiva politica stanno venendo definitivamente al pettine” – lo dichiara l’on. Totò Lentini (UDC) – “la decisione del Presidente Crocetta e dell’Assessore Scilabra di ‘azzerare’ l’assetto del Dipartimento non deve rappresentare la criminalizzazione di decine di persone, in gran parte assolutamente valide, oneste e qualificate e la cui professionalità non deve essere assolutamente mortificata, ma deve rappresentare un segnale forte, drastico e coraggioso di discontinuità rispetto ad un sistema che deve essere radicalmente riformato.”

“Occorre però” – prosegue il parlamentare centrista – “affiancare

alla giusta e doverosa azione di ‘pulizia’ del sistema una vera strategia che disegni il futuro di una Formazione moderna, trasparente e davvero rispondente ai bisogni dei giovani e delle imprese. Nel fare questo è necessario definire gli interventi prioritari e garantire, in contemporanea, la piena tutela di tutti gli operatori del comparto.”

“Chiedo perciò” – conclude il deputato dell’UDC – “al Governo di aprire un confronto serrato in sede parlamentare, anche a partire dalla mozione che ho presentato per sollecitare l’attivazione d’interventi a garanzia degli operatori in esubero, che non possono trovarsi abbandonati mentre, paradossalmente, il costo complessivo della Formazione è aumentato di diversi milioni l’anno.”