Resta sempre aggiornato e seguici sui social, clicca "Mi Piace"

24 gennaio 14.14 Intervento del presidente Previti sulla nuova Social Card

Il presidente del Consiglio comunale, Giuseppe Previti, con una nota inviata al Presidente del Consiglio dei Ministri, sen. Mario Monti e al Presidente della Regione siciliana, Rosario Crocetta, è intervenuto sulla nuova Social Card. “Come preannunciato –scrive il presidente Previti – qualche mese fa è stato varato il Decreto Interministeriale che, oltre a dettare le regole per il rilascio della nuova e “sperimentale” Social Card bis, individua le 12 città alle quali esso è rivolto. In Sicilia le città interessate alla sperimentazione, che avrà la durata di un anno, sono solo Palermo e Catania. Pur rimanendo in vigore in tutta Italia la Carta ordinaria rivolta agli anziani sopra i 65 anni e a famiglie con figli fino a 3 anni, e con reddito ISEE non superiore

a seimila trecento euro, il nuovo provvedimento – se pur sperimentale – realizza una palese discriminazione tra poveri di diverse città, conclamandola per legge. La storia non è nuova. Cito – continua Previti – solo per esempio, i cento milioni di euro dati gratis alle due città citate. Sarebbe stato giusto ed eticamente corretto allargare la platea dei beneficiari, abbassando il reddito ISEE di accesso e/o aumentando le risorse stanziate. Ritengo – conclude Previti – che nei provvedimenti destinati al sociale, in particolare sussidi alle famiglie con disagio economico, il Governo da lei presieduto valuterà con la massima comprensione e attenzione, posto che ciò non è stato fatto da quello nazionale, atti compensativi a favore delle altre città siciliane escluse dal provvedimento nazionale dell’11 gennaio 2013, relativo alla Social Card bis”.