Resta sempre aggiornato e seguici sui social, clicca "Mi Piace"

24 febbraio 13.49 Economia, presentato il Fondo di garanzie alle imprese

Un fondo di 35 milioni di euro riservato alle piccole e medie imprese per intervenire sul consolidamento delle passivita’ bancarie. I contenuti dell’iniziativa sono stati illustrati oggi a villa Malfitano dall’assessore regionale per l’economia, Gaetano Armao, che ha firmato uno specifico decreto rivolto a piccole e medie imprese agricole, industriali, ospedaliere e turistiche. Il fondo e’ destinato al consolidamento di passivita’ a breve termine che le aziende hanno contratto con le banche e alla copertura degli oneri derivanti dalle relative garanzie, nonche’ per il funzionamento del fondo di garanzia da destinare esclusivamente al rilascio delle garanzie alle banche convenzionate.

Come hanno dimostrato i risultati dell’Osservatorio sul credito, confermati anche da quanto precisato dal Governatore Visco qualche giorno fa’, le imprese siciliane pagano troppo in termini di tassi e di garanzie l’accesso al credito ed assistiamo ad una stretta creditizia che rischia di determinare l’asfissia delle imprese.

“Abbiamo messo in campo con questo decreto – ha dichiarato l’assessore Armao – un ulteriore sostegno, rivolto al consolidamento delle passivita’ bancarie. Si affianca alle altre iniziative a supporto alle imprese ed alle famiglie che abbiamo varato in queste settimane con Banco di Sicilia-Unicredit e BNL-Bnp Paribas con l’utilizzo dei 130 milioni di Jeremie per l’abbattimento dei tassi di intesse per l’accesso al credito e con il microcredito per le famiglie. Obiettivo della Regione e’ accompagnare famiglie ed imprese siciliane oltre la crisi, in questo caso attraverso la nuova finanziaria regionale IRFIS-Finsicilia”.

Dei 35 milioni di euro, 20 sono riservati per contributi in conto interessi e sono destinati al consolidamento di passivita’ a breve termine e alla copertura degli oneri derivanti dalle relative garanzie; 15 sono destinati al consolidamento dei debiti a breve termine contratti dalle piccole e medie imprese. Tali garanzie sono concesse a prima richiesta e garantiscono il 50% dell’esposizione da consolidare. L’Irfis-Finsicilia provvedera’ a stipulare con le banche interessate apposita convenzione.

“L’agricoltura siciliana e’ in questo momento – ha detto l’assessore D’Antrassi – un settore particolarmente in crisi per molti motivi, da ultimo anche le gravi calamita’ atmosferiche.

Anche per questo il settore risulta essere il piu’ esposto con le banche. Questo fondo puo’ ridare respiro e fiducia a tanti agricoltori che hanno difficolta’ col sistema bancario e consentire loro di rimanere in un mercato che li vede oggi particolarmente soccombenti”.

Un comitato di quattro membri provvedera’ a coordinare le attivita’ di comunicazione, diffusione e propaganda.