Resta sempre aggiornato e seguici sui social, clicca "Mi Piace"

24 febbraio 11.31 Incarichi a professionisti, l’Ordine degli Ingegneri bacchetta Buzzanca e Lombardo

Gli ingegneri richiamano all’ordine l’amministrazione comunale. In una nota inviata al sindaco Giuseppe Buzzanca, il presidente dell’Ordine degli Ingegneri Santi Trovato scrive che “da notizie di stampa si apprende che sarebbero stati affidati dalla Sua Amministrazione incarichi per studi e/o servizi di Ingegneria in genere in presumibile violazione alla vigente legislazione sui LL.PP. In particolare, il riferimento è anche alle specifiche competenze professionali afferenti il titolo di studio di un progettista incaricato.

Ritenendo che per le prestazioni professionali affidate all’esterno l’Amministrazione e qualsiasi altra organizzazione di diritto pubblico è tenuta alla rigorosa applicazione della normativa comunitaria e al rispetto dei procedimenti di evidenza pubblica previsti dalla legislazione statale e regionale, La invitiamo a voler comunicare a quest’Ordine se vi siano stati effettivamente affidamenti di incarichi professionali e le consequenziali procedure adottate dalla Sua Amministrazione per l’individuazione degli eventuali professionisti.

Una legge legge regionale, la 7 del 2003, prevede infatti che la stazione appaltante che ha conferito l’incarico fiduciario ne dia adeguata pubblicità con comunicazione scritta da inviare agli Ordini ed ai collegi professionali competenti entro 30 giorni dal conferimento medesimo attraverso il rappresentante legale dell’ente.

Quanto sopra -conclude Trovato- nella certezza che una corretta applicazione della normativa vigente consentirà un miglior coordinamento tra i vari soggetti istituzionali competenti e nello spirito della più ampia collaborazione che ha sempre caratterizzato

l’attività di quest’Ordine nei confronti degli Enti che operano sul nostro territorio”.

Dello stesso tenore anche la lettera che Trovato ha inviato al presidente della Regione Lombardo. “Da notizie di stampa -scrive il presidente dell’Ordine degli Ingegneri- si è appreso che sarebbero stati affidati dall’Ufficio del Commissario Delegato all’emergenza San Fratello-Nebrodi, incarichi per studi e/o servizi di Ingegneria in genere in presumibile violazione alla vigente legislazione sui LL.PP”. Ribadendo le procedure con le quali è consentito alle Pubbliche amministrazioni affidare incarichi a professionisti, Trovato chiede a Lombardo di confermato quanto pubblicato dalla stampa.