Resta sempre aggiornato e seguici sui social, clicca "Mi Piace"

23 marzo 12.10 Si è chiusa la mostra “I doppi Caravaggio”

La mostra “I doppi Caravaggio: il mistero dei due S. Francesco in meditazione”, proposta al Palacultura di Messina in occasione della notte della cultura, si è chiusa registrando una notevole affluenza di visitatori e scolaresche, che hanno ammirato i due incunaboli della pittura seicentesca anche grazie alle visite guidate prorogate dal sindaco on. Giuseppe Buzzanca, sino allo scorso 20 marzo. I due quadri, accuratamente imballati per il trasporto, sono stati trasferiti e stamani sono rientrati nella disponibilità del Polo museale della città di Roma. La mostra ha offerto un ulteriore momento di confronto dei gradi di autografia caravaggesca, ampiamente discussa in

passato dalla critica specialistica. Caravaggio a confronto con sé medesimo: un Caravaggio certamente autografo nel dipinto di Carpineto ed un Caravaggio spurio nel dipinto della Concezione, forse opera di un valente falsario contemporaneo che gli fa il verso o forse anch’esso autentico, di mano del grande fuoriclasse della pittura moderna, come ancora ritengono alcuni studiosi. L’evento espositivo è stato possibile grazie alle intese con il Fondo Edifici di Culto del Ministero dell’Interno, che ha concesso in prestito le opere provenienti dalla Chiesa di San Pietro Apostolo a Carpineto Romano, conservate alla Galleria Nazionale d’arte antica di Roma a palazzo Barberini ed alla Chiesa dell’Immacolata Concezione di Roma.