Resta sempre aggiornato e seguici sui social, clicca "Mi Piace"

23 luglio 10.22 Domani la cittadinanza onoraria ai RIS di Messina

Domani, martedì 24, alle ore 11, nella sala consiliare di Palazzo Zanca, si svolgerà la cerimonia di conferimento della cittadinanza onoraria al Reparto Carabinieri Investigativo Scientifico (R.I.S.) di Messina, in occasione del ventennale della sua costituzione. Il riconoscimento – come si ricorderà – era stato deliberato dalla Giunta municipale il 24 febbraio scorso e ratificato dal Consiglio comunale il 20 giugno, ricorrendo l’anniversario dell’istituzione a Messina, il 7 luglio 1992, come piccolo nucleo di supporto alle indagini di Polizia Giudiziaria con la denominazione di Sottocentro I.S. ed un organico di circa 30 uomini. Alla cerimonia saranno presenti le Autorità cittadine; interverranno il sindaco, on. Giuseppe Buzzanca, e il presidente del Consiglio comunale, Giuseppe Previti; parteciperà il comandante del Raggruppamento Carabinieri Investigazioni Scientifiche (Ra.C.I.S.), con sede a Roma, generale di brigata, Enrico Cataldi. Il Ris di Messina oggi ha una configurazione di Reparto I.S. ed un organico di 72 uomini, al comando del ten. col. Sergio Schiavone; dipende unitamente ad altri tre R.I.S. di Roma, Parma e Cagliari, dal Ra.C.I.S. di Roma, e si occupa di indagini tecnico-scientifiche, su richiesta dei Comandi Territoriali dell’Arma e della Magistratura, nelle regioni Sicilia e Calabria. Nella menzione della cittadinanza viene ricordato che il R.I.S. di Messina ha fatto registrare molteplici concorsi alle operazioni di soccorso alle popolazioni colpite da calamità naturali, come fin dalle prime ore del mattino del 2 ottobre 2009, negli interventi prestati alle comunità ed ai territori messinesi, investiti dal nubifragio che ha provocato la morte di 37 persone, operando nelle fasi di recupero delle salme e del loro riconoscimento, tramite analisi dei polimorfismi del DNA, su delega della Procura della Repubblica di Messina. Dall’otto novembre 2007 il Reparto è poi intitolato al MasUPS Alfio Ragazzi, messinese, addetto alla sezione balistica, Croce d’Oro alla memoria, caduto nel tragico attentato di Nassirya (Iraq) dell’11 novembre del 2003. Il R.I.S ha recentemente collaborato nelle operazioni di recupero delle vittime dell’alluvione, che ha colpito Saponara (ME) la sera del 22 novembre scorso. Il R.I.S ha instaurato una pluriennale collaborazione con l’Ateneo di Messina e con l’Istituto per i processi chimico-fisici del C.N.R. di Messina, su alcuni progetti di ricerca nel settore delle impronte digitali, e con l’Università di Catanzaro nell’ambito del master in infermieristica forense e della scuola di specializzazione in medicina generale. Il R.I.S. di Messina ha, infine, una proiezione europea nell’ambito dell’E.N.F.S.I. (European Network of Forensic Science Institutes), il principale organismo europeo che si occupa di scienze forensi, come rappresentante italiano dell’Arma.